fbpx

BDSM come ispirazione per il consenso sessuale

DSM come ispirazione per il consenso sessuale

BDSM come ispirazione per il consenso sessuale

BDSM come ispirazione per il consenso sessuale. Abbiamo tutti sentito almeno una volta dell’assoluzione di uno stupratore la cui vittima non era stata abbastanza chiara nel modo in cui ha detto di no, o indossava abiti che dicevano di sì anche se la sua bocca diceva di no.

Il BDSM impara il rispetto
Perché è così difficile capire il “no” quando si parla di sesso ?

Perché, soprattutto in materia di sessualità, il “no” ha bisogno di essere supportato da solidi argomenti controfirmati da un giudice?

Per comprendere il problema del consenso e trovare soluzioni a questo problema più che spinoso, la soluzione va trovata dalla parte del BDSM … Spieghiamo perché.

Quando è sì, è sì
Contrariamente alla sessualità “classica” di due corpi  i cui codici si basano su un universo di consenso implicito e non detto, che spinge a dover dichiarare con fermezza “quando no non è no”, i seguaci del BDSM hanno un modo di fare molto più positivo: “quando è sì, è sì”.

E vanno anche oltre: solo perché non dici di no non significa sì. Può sembrare ovvio quando lo leggi così, ma non per tutti … La nostra società si è abituata a considerare che le donne devono dire chiaramente no e non dire chiaramente sì. E questo cambia tutto.

La complessità dei desideri dell’altro
Un altro elemento importante che il BDSM può insegnarci è prendere in considerazione la complessità dei desideri. Quando due appassionati di BDSM si incrociano e si cercano, sono rapidamente costretti a discutere dei loro ruoli. Il mondo del BDSM è vasto e non sempre trovi un accordo erotico soddisfacente. A volte siamo quindi costretti a salutarci cortesemente e lasciar perdere.

Ma in termini di sessualità classica, non ci poniamo molte domande … (Un buon missionario sarà per sempre!) Mentre ci sono alcune cose che uomini e donne non vogliono necessariamente fare anche se questa è considerata la norma. E non è sempre facile da spiegare …

Sicuro, sano e consensuale
Questa formula funge da principio per molti seguaci del BDSM, aiuta a governare la relazione in modo che tutti trovino il loro vantaggio. Il rapporto deve essere sicuro, cioè non deve ferire (oltre il limite definito) i protagonisti. Il termine “sano” si riferisce qui al quadro mentale: nessun rapporto sotto alcol, droghe, quando non sei nel tuo stato normale! Infine, le relazioni devono essere consensuali, cioè la relazione deve essere accettata da tutti i partecipanti. E pensare che sentiamo ancora che il BDSM è una cosa sbilanciata …

Stabilire dei limiti
In una relazione BDSM, imposti dei limiti prima di iniziare. Non proviamo le cose in modo casuale per vedere se funziona. “Ah, scusa, dato che mi hai detto che hai studiato greco antico a scuola, pensavo fossi appassionato di sesso anale. ”

Parliamo di tutto ciò che rifiutiamo e di tutto ciò che vogliamo, e negli scenari più estremi dove giochiamo per non porre un limite, abbiamo sempre una “parola sicura”, una parola che fa finire il gioco non appena viene pronunciata. La differenza fondamentale tra BDSM e sesso classico è la previdenza. Mentre il BDSM ammette che può esplorare modi e giochi insoliti, stai facendo quello che è consentito. Ma al contrario, consideriamo che nel sesso classico tutti concordano grosso modo sulle regole da seguire … E questa approssimazione contribuisce alla vaghezza.

BDSM come ispirazione per il consenso sessuale

Il consenso è adesso
Un problema serio e ricorrente del consenso nella sessualità è la questione del tempismo. Quando si tratta di BDSM, come abbiamo visto, i partecipanti si fermano quando vogliono. Ma nel sesso classico, troppe persone pensano che una volta raggiunto un certo punto, un “no” non sia più accettabile.

Se la donna ha iniziato a spogliarsi e alla fine non vuole, “vabbè sì ma è troppo tardi, dovevi pensarci prima”. In nome di cosa? Infatti, per molti, se la donna ha accettato di salire in camera da letto, è già troppo tardi per dire di no. E l’ingiustizia è tanto maggiore in quanto alcune donne hanno integrato questo non ritorno e non si permettono di dire di no.

Mancanza di comunicazione nella società e quindi a letto
La società ci ha insegnato che non si dovrebbe parlare di sesso. È un tabù di cui è difficile sbarazzarsi e che è anche responsabile di molti problemi legati al consenso.

Come fai a parlare con un partner di quello che vuoi e di quello che non vuoi quando la società ti dice di stare zitto? E se non si può parlare dei propri desideri, il consenso non si esprime più facilmente. Mentre in realtà, niente è più eccitante che sapere che il tuo partner è caldo come l’inferno!

Consenti?
Se la nozione di consenso è così complessa in materia di sessualità, è perché si nutre di allusioni. Ovviamente l’idea non è stravolgere i rapporti sessuali chiedendo l’approvazione prima di ogni carezza, ma bisogna porre fine all’ipocrisia del “non era super chiaro che non voleva” e soprattutto accettare una volta per tutte che abbiamo il diritto di cambiare idea, anche quando abbiamo le mutandine alle caviglie. Quindi prendi ispirazione dal BDSM e grida il mondo a fare lo stesso! Infine, solo se sei d’accordo è sesso consensuale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *