BDSM I piaceri visti dall’alto o i principi del dominio sessuale

I Piaceri Visti Dallalto O I Principi Del Dominio Sessuale | Sexy Shop Online | Àmanthy

BDSM I piaceri visti dall’alto o i principi del dominio sessuale

Nell’immaginazione di coloro che non hanno ancora provato le gioie del BDSM, la posizione dominante è la più invidiabile, sia perché comporta il possesso e, quindi,  un certo potere, sia anche perché la posizione di sottomesso è percepita, dai non intenditori, come degradante e umiliante.

Dominazione in BDSM

Ma la realtà è ovviamente molto più complessa e la posizione dominante è lungi dall’essere la più ovvia.

Se il soggetto si sottomette per il suo più grande piacere, il dominante deve costantemente vegliare sul buon andamento del gioco erotico e la sua responsabilità è immensa nella ricerca del piacere per tutti.

Quindi, se nella tua relazione, tutti i tuoi tentativi di iniziazione al soft BDSM falliscono perché entrambi volevate essere il dominante.

I piaceri del dominio

Se al sottomesso piace l’abbandono è il lasciar andare che gli offrono un’infinita libertà da cui deriva il suo piacere, il dominante attinge il suo nelle diverse forme che prendono il potere che si vede conferire.

Il piacere di guidare il gioco

Anche se i limiti sono stabiliti dai due protagonisti, il dominante è colui che stabilisce le regole, che decide tutto nello spazio prestabilito.

Per quanto il sottomesso sia pronto a seguirlo, può cambiare le regole, modificare i luoghi, portare il sottomesso dove vuole e fargli fare tutto ciò che vuole, sia nella privacy di un luogo chiuso o sotto lo sguardo in un luogo pubblico.

Il dominante quindi gode del potere assoluto che ha sul gioco

BDSM I piaceri visti dall’alto o i principi del dominio sessuale  Piaceri di origine

Origini fisiche:

il potere esercitato sul sottomesso assume varie forme, è in particolare fisico poiché può richiedere al sottomesso tanti favori sessuali quanto l’uso di accessori o abiti particolari, può, secondo limiti predefiniti, il costringerlo a offrire il suo corpo agli altri o in giochi più morbidi per eseguire i suoi desideri meno cattivi.

Origini psicologiche:

esiste anche un forte potere psicologico poiché il sottomesso, per definizione, accetta di sottomettersi ai desideri del dominante che tiene nelle sue mani il potere di dare piacere o, al contrario, di privare il sottomesso decidendo il corso del gioco, ma anche attraverso il vocabolario usato con un antenato verbale poiché il dominante viene spesso chiamato “padrone” o “padrona” in base al sesso e il sottomesso può essere chiamato “schiavo” o altro nome del genere.

Piacere della soddisfazione dei desideri  “sadici”

Con ciò è accettabile il sadismo.

È ad esempio il piacere di infliggere una punizione al suo sottomesso perché non è stato abbastanza ubbidiente o abbastanza efficiente e si diverte a vederlo soffrire durante la sua punizione!

Sapere che guardare la sofferenza sottomessa è anche vederlo provare piacere …

La punizione può assumere molte forme: umiliazione in pubblico indossando, ad esempio, un vestito ridicolo, o punizione corporale come sculacciata o privazione di un piacere del sottomesso come divieto per lui di provare piacere da solo durante un certo periodo …

BDSM I piaceri visti dall’alto o i principi del dominio sessuale  le responsabilità 

Gestione dell’alimentazione

Come ha detto lo zio di Spiderman, un grande potere implica una grande responsabilità.

Per i dominanti, si tratta di sapere come moderare il loro comportamento in modo da non uscire dal gioco e rimanere nei limiti stabiliti.

Se il sottomesso può arrendersi completamente, il dominante deve al contrario fare costantemente attenzione a garantire il regolare svolgimento del gioco.

Accettare i limiti dell’altro

L’esistenza di una “parola sicura”, una sorta di codice che consente di fermare il gioco in qualsiasi momento in cui un partecipante non si sente più a suo agio e vuole tornare alla vita “normale”, è presente soprattutto per sottomesso che può decidere di fermare tutto quando ritiene che vada troppo lontano.

Il ruolo del dominante è quello di esplorare i limiti più lontani senza esagerare e di essere permanentemente trattenuto.

Responsabilità giocosa

Essendo il regista, il dominante ha anche una responsabilità essenziale, quella di rendere il gioco interessante!

In effetti, essendo troppo gentile, o troppo timido o privo di immaginazione o al contrario andando sempre troppo lontano, il dominante che non padroneggia bene lo scenario stabilito rischia di rovesciare il rapporto e renderlo noioso.

Responsabilità per grado

L’universo del BDSM è vasto come il suo campo di possibilità: c’è un BDSM detto morbido che ogni coppia può praticare nel comfort della propria casa per esplorare nuovi piaceri, e in questo caso la responsabilità del dominante è piuttosto moderata.

Ma nelle esplorazioni più avventurose, dove non c’è esitazione nell’uso di alcuni strumenti di tortura per fornire dolore, come morsetti per capezzoli o divaricatori uretrali, il maestro deve rimanere estremamente vigile.

La messa in scena

È essenziale nella relazione di sottomissione al dominio, sono necessarie basi di gioco affinché assuma la maionese sadomasochistica …

E questa messa in scena assume diverse forme.

Il vocabolario

Come abbiamo detto sopra, il dominante può essere chiamato “Maestro” o “Signore” o “Mister” o qualsiasi altro soprannome appropriato per il gioco scelto.

L’uso di questo tipo di vocabolario aiuta semplicemente tutti a entrare e svolgere bene il proprio ruolo.

BDSM I piaceri visti dall’alto o i principi del dominio sessuale  Accessori dominanti

Anche in questo caso, dipendono dallo scenario scelto e dall’intensità data al rapporto, e se desideri iniziare te stesso in questi particolari piaceri, puoi iniziare offrendoti una frusta per carezze sostenute delicate, un paio di manette per ostacola il tuo “schiavo”, con una benda per accecarlo e sottoporlo a deliziose punizioni …

La frusta 

Il contratto BDSM

È il pilastro della relazione BDSM poiché imposta il corso della relazione tanto quanto i desideri di entrambi e i limiti da non superare …

Può anche definire gli accessori utilizzati, i vestiti indossati dal sottomesso, i luoghi di incontro, le punizioni inflitte in caso di disobbedienza … Il contratto è la regola del gioco che tutti vogliono giocare.

Scenari erotici

Dando caratteri a ciascuno, permette  di determinare i ruoli di ognuno.

In un rapporto di presentazione, possiamo quindi scegliere situazioni ovvie come il prigioniero e il carceriere, l’insegnante e lo studente, il medico e il paziente, il servitore e il datore di lavoro, la prostituta e il cliente … Non appena è presente un equilibrio di potere, il dominante troverà il suo racconto di piacere!

Il dominante dominava

Il posto del dominante è quindi fonte di un certo piacere di potere e controllo, della libertà di fare ciò che desidera, ma è anche ricco di responsabilità per il corretto funzionamento del gioco.

Poiché il sottomesso gode della libertà per essere dominato quando il dominante deve conservare il suo ardore, questo ruolo di controllo e di controllo sul regolare svolgimento delle cose a volte fa meravigliarsi se il padrone non è in definitiva il vero schiavo dei piaceri del suo sottomesso …

Vi consigliamo di leggere

Libro Legati Oltre L’Anima

e provare oggetti per un soft bondage. Li troverete nella nostra sezione BDSM  

e in Novità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...