Bondage: la pratica amata in tutto il mondo

Bondage La Pratica Amata In Tutto Il Mondo Come Apprezzarla Al Meglio

Bondage: la pratica amata in tutto il mondo come apprezzarla al meglio, conoscendola a dovere.

Con il termine Bondage ci si riferisce a tutte quelle pratiche e tecniche a sfondo erotico, che prevedono la privazione momentanea di 1 dei 5 sensi o del movimento.

Creando offuscamento alla vista o ad un altro senso, immobilizzando una o più parti del corpo, si scatena un eccitazione enfatizzata nel partner.

Nel mondo del bondage esistono varie tipologie, livelli, materiali e attrezzi, per appagare tutte le voglie e i desideri più inusuali.

l livelli del bondage

La parola Bondage, letteralmente significa schiavo, questa pratica applicata in modalità sadomaso o masochista, dà vita a un erotismo sia mentale che fisico.

Questa pratica seguita da una disciplina ben specifica, a volte regolamentata da un documento firmato dal dominatore e schiavo.

Il bondage però, può essere praticato anche in maniere “soft” per rendere più piccante il rapporto di coppia.

Di fatto esistono vari livelli di bondage:

  • Light bondage, cioè legatura e costrizione solo delle mani o dei piedi;
  • La mummification, ovvero forme di annodamento più complesse, dove spesso è necessario conoscere vere e proprie tecniche per effettuare diversi nodi;
  • Suspension, cioè quando la persona legata viene anche appesa.

Le pratiche di livello più estremo vanno effettuate con persone competenti ed attente perché possono risultare anche pericolose, inoltre alcuni materiali possono causare più o meno dolore.

Come funziona, quali tecniche usare

Il bondage prevede l’ausilio di vari oggetti per effettuare le pratiche di sottomissione.

Questi oggetti variano molto anche in base al materiale di cui sono fatti, in quanto alcuni causano più dolore di altri.

I prodotti più comunemente utilizzati sono: corde, catene, ganci e manette.

Questi utilizzati per le tecniche principali di bondage, ovvero:

  1. la separazione, divaricazione delle parti del corpo;
  2. il collegamento, cioè legare parti del corpo con cose esterne, quali muri o sostegni;
  3. la sospensione, ovvero appendere, lasciare sospesa in aria la persona, attraverso sostegni esterni;
  4. restrizione forzata, cioè limitazione forzata dei movimenti del corpo.
  5. la mummificazione, quindi l’immobilizzazione completa della persona.

Bondage: ogni posto è a se

Il bondage è differente nelle vari parti del mondo, in Asia è nata molto tempo fa ed è denominata con il termine shibari, codificata da regole e nodi specifici.

In Occidente invece è praticato molto il barefoot, ovvero un soft bondage in cui attraverso dei sex toys, vengono immobilizzati i piedi del partner nudi.

Queste pratiche fanno parte anche BDSM dove c’è un mondo di perversioni, gusti, piaceri, pratiche da sperimentare con attenzione e con estremo godimento.

Il bondage si caratterizza nelle vari parti del mondo, con pratiche, tecniche, nodi e materiali differenti, in base a gli usi, le tradizioni e i gusti sviluppati in quelle parti del globo.

Queste pratiche possono essere una nuova scoperta per chi non sa più come provare piacere, per chi ha degli istinti soppressi o per chi semplicemente vuole rendere un po’ più piccante il sesso di coppia.

Importante è vivere la propria sessualità con benessere ed appagamento, senza tabù, giudizi o costrizioni, in sicurezza e consapevolezza.

I materiali e le varie tecniche dalle soft, alle più estreme, permettono di rendere questa stuzzicheria adatta a tutti.

Visita la sezione di Amanthy dedicata a questo mondo, nel seguente link.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...