Che sapore ha l’eiaculato

Che Sapore Ha L'Eiaculato

Che sapore ha l’eiaculato

Che sapore ha l’eiaculato. Il gusto è probabilmente il più intimo dei cinque sensi.

Pensaci: in un dato giorno vediamo così tante persone, sentiamo così tante persone, purtroppo annusiamo così tante persone e persino tocchiamo più persone.

Siamo così costantemente bombardati da queste interazioni sensoriali – la moltitudine di volti incontrati, il tono di quella donna al telefono, la colonia di quel ragazzo nell’ascensore, la stretta di mano di una nuova conoscenza aziendale – tendono a svanire sullo sfondo.

Diventano la minuzia insignificante, fugace, insignificante dei nostri giorni.

Ma quante persone assaggiamo onestamente?

che sapore ha leccare qualcuno?

Degustare qualcuno è relativamente raro e intimo, il che spesso significa che è meno dimenticabile.

Tuttavia, questa non è l’unica ragione per cui probabilmente ti ricorderai di aver assaggiato il tuo amante.

Le esperienze sensoriali legate al gusto sono memorabili perché l’emozione gioca un ruolo enorme nella capacità di creare e ricordare ricordi – e succede solo che il gusto è collegato all’emozione.

Il gusto è stato anche strettamente legato alla capacità di apprendere e quale modo migliore di imparare se non con un compagno di studi?

Condividere un’avventura gustativa con un’altra persona è un’esperienza sensoriale così speciale e unica.

Può essere un presagio sexy di cose a venire.

Ecco perché le cene romantiche sono condivise, perché gli appuntamenti per un caffè sono un alimento base della stagione degli amori e perché il sesso orale può essere così gratificante.

Degustare un altro intimamente è così personale, così vincolante e può essere incredibilmente hot.

Ma che sapore potrebbero avere?

Se si esegue una ricerca su Internet, con le sue diverse risposte di “dolce” e “salato”, si è tenuti a giungere alla conclusione che l’eiaculato è l’equivalente liquido di M&M ma salati.

Sebbene siamo sicuri che ciò aumenterebbe le vendite per le campagne di marketing delle caramelle, semplicemente non è vero.

Per qualcuno, gli ingredienti sono totalmente diversi.

Cosa c’è dentro?

Bene, siamo buongustai, non prudenti, quindi possiamo dire per esperienza personale: non c’è cioccolato  nell’eiaculato maschile o femminile.

L’eiaculato maschile è principalmente costituito da liquido.

Come il resto del corpo umano, contiene un’alta percentuale di acqua.

La maggior parte dei fluidi presenti nell’eiaculato maschile è fornita dalle vescicole seminali e contiene fruttosio, glucosio, vari aminoacidi (i “mattoni delle proteine”!),

Acido citrico, cloruro, fosforo, potassio e ormoni. Complessivamente, tale assemblaggio di materiale rappresenta il 60% del volume totale del seme.

Un altro 30% del volume totale è fluido dalla ghiandola prostatica.

Questo fluido ha un po ‘più di acido citrico e potassio, ma contiene anche altri componenti, come antigene prostatico specifico, magnesio, calcio, sodio, zinco, fosfatasi dell’acido prostatico e altri due tipi di enzimi.

Inoltre, c’è una leggera quantità di proteine ​​lubrificanti offerte dalle ghiandole bulbouretrali e uretrali.

Infine, (e sorprendentemente) solo il 2-5% del volume totale di sperma è in realtà lo sperma.

È interessante notare che l’eiaculato femminile ha contenuti simili all’eiaculato maschile.

Capita anche di contenere fruttosio, glucosio e fosfatasi dell’acido prostatico, nonché antigene prostatico specifico.

L’acido prostatico fosfatasi e l’antigene prostatico specifico, in questo caso, provengono dalla prostata femminile o “ghiandola di Skene”.

Che sapore ha l’eiaculato? Una supermiscela di proteine

Con il volume medio di eiaculato maschile pari o inferiore a un cucchiaino, anche se “pranzi” regolarmente, non dovresti fare affidamento esclusivamente sullo sperma per soddisfare il fabbisogno giornaliero di proteine ​​o elettroliti – ma proteine ​​ed elettroliti sono sicuramente lì dentro!

Inoltre, mentre lo sperma non è tecnicamente vegano sembra privo di glutine.

Va anche notato che anche se l’eiaculato maschile e femminile contiene fruttosio e glucosio (che sono entrambi zuccheri), poiché abbiamo a che fare con quantità limitate (a causa di piccole “porzioni”), non farai deragliare la tua dieta indulgere. Quindi, fallo!

Abbiamo letto l’elenco degli ingredienti, ma che sapore ha lo sperma?

A seconda di diversi fattori, tra cui dieta, idratazione e concentrazioni di ciascun componente, il gusto dell’eiaculato sia maschile che femminile può variare i carichi.

Detto questo, il gusto dipende in gran parte dal sapore e dalla consistenza.

Generalmente, la trama del seme è quella di un fluido viscoso.

In riferimento alla sua viscosità, lo sperma può essere descritto come qualsiasi cosa da “leggermente acquoso” a “cremoso” a “spesso”.

La quantità di proteine ​​presenti e la frequenza di eiaculazione dimostrano una discreta quantità di oscillazione sulla viscosità nell’eiaculato maschile.

Secondo Ken Saladin, illustre professore di biologia e autore di Anatomia e Fisiologia:

l’Unità di forma e funzione, lo sperma sarà più denso se contiene più proteine ​​o se l’eiaculazione è meno frequente.

Al contrario, se è presente meno proteina o se la persona eiaculante lo ha già fatto di recente, probabilmente sarà più sottile.

Che sapore ha l’eiaculato

La viscosità del seme è soggetta a cambiamenti per molte ragioni.

Alterazioni possono verificarsi a causa dell’assunzione di cibo e liquidi, nonché dell’attività sessuale e fisica.

I cambiamenti possono anche avvenire dopo determinate procedure mediche.

La vasectomia, ad esempio, è una procedura medica eseguita con l’obiettivo di impedire allo sperma di raggiungere l’uretra.

L’uretra è la via anatomica che il seme impiega per lasciare il corpo.

Il risultato di una vasectomia è che non c’è quasi nessuna possibilità che lo sperma sia presente durante l’eiaculazione.

Secondo uno studio sugli effetti della vasectomia sul seme, dopo che una persona è stata sottoposta a vasectomia, la viscosità del seme diminuisce.

Più bassa è la viscosità, più sottile è l’eiaculato.

Lo studio ha anche scoperto che sottoporsi a vasectomia produceva un pH leggermente inferiore (rendendo l’eiaculato leggermente meno basico).

Tuttavia, la variazione del volume dell’eiaculato non è risultata significativa.

Questo perché, come accennato in precedenza, lo sperma rappresenta solo il 2-5% delle emissioni totali.

Con il 95-98% del volume ancora presente, tale riduzione minuscola sarebbe evidente solo a qualcuno che regge una provetta, che ) non è la situazione nella tua camera da letto.

Quindi, ovviamente la viscosità (e quindi la consistenza) dell’eiaculato maschile può fluttuare selvaggiamente.

Ma, se dovessimo fare un confronto (solo per la trama), dovremmo dire che è sulla falsa riga di crema pesante, glassa liquida o pastella di crepe.

L’eiaculato femminile può avere anche consistenze diverse ed è meglio descritto come liquido lattiginoso.

dolcezza

Nel regno del sapore, il fruttosio nel liquido eiaculatorio sia maschile che femminile può impartire una dolcezza molto delicata.

Questa dolcezza può talvolta essere più pronunciata a seconda della concentrazione di fruttosio e, inoltre, del glucosio (l’altro zucchero presente in questi fluidi).

Ma questo non significa che tutto l’eiaculato sia dolce – ognuno è diverso, ed è assolutamente possibile (e normale) avere un sapore più salato, muschiato o addirittura aspro.

Ricorda, le quantità di zucchero non sono gigantesche, quindi qualsiasi sapore impartito sarà minimo.

In altre parole, mentre lo zucchero può dare un sapore gradevole, non ti sentirai come se fossi stato pelato con birilli.

salsedine

Nell’eiaculato maschile, gli elettroliti, in particolare il sodio, possono dare un sapore leggermente salato.

Questo è normale e in qualche modo previsto.

In effetti, la salsedine è così diffusa, è uno dei sapori più comuni associati allo sperma.

L’eiaculato femminile, d’altra parte, è meno frequentemente rappresentato come salato.

amarezza

A causa della natura alcalina (o “base”) del seme, non è raro che l’eiaculato maschile abbia un sapore amaro.

È interessante notare che le persone con una storia di vasectomia producono sperma con un sapore più tenue.

Questo ha senso, perché nello studio sopra menzionato sulla vasectomia, il pH dello sperma prima dell’intervento era più alto (più alcalino) e il pH dello sperma post-procedura era più basso, più vicino a 7.

Su una scala di pH, 7 è il numero che rappresenta “neutro”.

Pertanto, lo sperma con un pH neutro tende ad avere un sapore più “neutro”.

L’eiaculato femminile a volte può anche avere un sapore amaro, anche se la ragione non è così ben documentata in letteratura.

Sbiancante

L’eiaculato maschile è stato occasionalmente indicato come “candeggina”, ovvero annusare o assaggiare un po ‘come la candeggina.

Mentre all’inizio un gusto chimico può sembrare allarmante, aiuta a ricordare che la candeggina ha effettivamente un pH piuttosto alto.

Sulla scala acido-base, è circa un 13, il che significa che è decisamente alcalino.

Ricorda che anche il seme è alcalino.

Ciò è in parte dovuto ai suoi numerosi componenti alcalini (calcio, magnesio e zinco, solo per citarne alcuni).

Quella alcalinità è in realtà la provenienza di questo bizzarro profumo e gusto.

Di per sé non è un cattivo gusto. Diciamo solo che può lasciare la bocca molto pulita dopo aver fatto lo sporco!

Il gusto può essere cambiato?

In teoria esistono vari fattori che sembrano alterare sia la consistenza che il sapore dell’eiaculato.

In particolare, sono stati condotti numerosi studi sugli effetti della dieta e degli integratori alimentari sulla qualità e sulla composizione dell’eiaculato maschile.

Questi studi hanno scoperto che l’eiaculato è influenzato dall’assunzione con la dieta.

Tuttavia, poiché la scienza è più interessata a migliorare la vitalità degli spermatozoi, molti di questi studi si concentrano in particolare sugli effetti dell’assunzione alimentare sullo sperma.

Ovviamente, questo non ci consente di estrapolare i dati dall’eiaculato femminile, perché lo sperma è il componente più evidente che non è presente nell’eiaculato femminile.

Fortunatamente, ci sono state indagini sugli effetti della dieta sulla flora vaginale che – sebbene non trattino specificamente l’eiaculato femminile – ci introducono all’effetto degli alimenti sulla salute vaginale.

Sebbene il disinteresse degli scienziati per quanto riguarda il gusto dell’eiaculato sia in qualche modo deplorevole, il loro lavoro ci insegna una cosa importante:

le scelte che facciamo sull’assunzione con la dieta influiscono più del nostro stomaco!

L’assunzione con la dieta influisce sugli organi genitali maschili e femminili in vari modi, dalla protezione contro i danni cellulari al garantire un corretto equilibrio di pH e microbiologia.

E se lo yoga di domenica mattina ci ha insegnato qualcosa, è la questione che ingeriamo potrebbe anche avere la capacità di alterare l’odore (e probabilmente il gusto) dei nostri fluidi corporei.

Se solo ne sapessimo di più dalla comunità scientifica!

Michael Castelman, un giornalista di San Francisco che scrive ampiamente sul tema del sesso, è d’accordo con questa teoria.

“Per quanto riguarda il miglioramento del gusto del seme, la mia vasta ricerca nella letteratura medica e in Internet non mostra studi, ma molte opinioni”.

Fortunatamente, le opinioni concordano su un’abbondanza di raccomandazioni.

Idratato

L’idratazione tende a diluire i fluidi corporei, che ne diluisce anche il gusto.

Se bevi una goccia di acqua salata, avrà sicuramente il sapore dell’acqua salata.

Ma, se aggiungi una tazza di acqua fresca a quella goccia di acqua salata prima di berlo, il sapore del sale sarà molto meno evidente.

Mentre l’acqua potabile non aggiungerà alcun sapore specifico, un sapore meno rilevabile può essere più appetibile di uno opprimente.

Mangia i tuoi frutti … ma forse salta le verdure

Alcuni frutti e succhi di frutta sono stati collegati aneddoticamente all’eiaculato maschile e femminile di migliore sapore.

L’ananas è probabilmente la celebrità di questo genere.

È una raccomandazione ben nota di mangiare ananas o bere succo d’ananas per eiaculato più appetibile.

Anche il succo di mela ha un effetto positivo.

I bravi meno noti in questo regno includono: kiwi, limone, mirtillo, mirtillo, ciliegia (e succo di ciliegia), pesca, prugna, nettarina e data.

La dolcezza apportata ai fluidi corporei da tali frutti e succhi può essere dovuta a una maggiore concentrazione di fruttosio, glucosio e persino acido citrico introdotti dall’ingestione di quel cibo.

Questi alimenti, specialmente quelli particolarmente acidi, possono anche manipolare leggermente il pH (cioè l’acidità o la basicità dell’eiaculato) per renderlo più piacevole al gusto.

Gli asparagi, d’altra parte, non sono buoni portatori di odore.

È già noto per la produzione di urina maleodorante.

Con nostro grande dispiacere, la verdura è stata anche implicata nel causare un’esperienza altrettanto sgradevole nell’olfatto e nel gusto dell’eiaculato sia maschile che femminile.

Il colpevole qui è molto probabilmente l’acido asparagusico.

Le verdure meno conosciute che creano problemi: broccoli e spinaci. Si consiglia a queste verdure di conferire all’eiaculato un gusto deciso e pungente.

 L’unica verdura che è dalla tua parte: il sedano.

Il sedano contiene un’enorme quantità di acqua, il che è ottimo per la tua idratazione.

Inoltre, contiene anche una tonnellata di vitamina C, che l’urologo Nelson Bennett ritiene possa contrastare parte della salsedine nell’eiaculato maschile.

Altri trasgressori

Ci sono un certo numero di altri alimenti, bevande e sostanze che possono fare cose non così belle per il tuo eiaculato.

Quelli che dovresti limitare o evitare sono: caffeina, specialmente caffè (sappiamo che è difficile), cioccolato, cibi fritti, aglio, carne, tabacco, alcool e marijuana.

Fondamentalmente, se lo trovassi ad una festa baccanale, probabilmente avrà effetti negativi sul tuo eiaculato.

Alleati di erbe

Comprendiamo se non puoi diventare senza caffeina e vegetariano in nome di un sesso migliore.

Quindi, abbiamo compilato un elenco di ancora più alleati per aiutarti.

Alcune erbe e spezie ritenute particolarmente benefiche per il tuo gusto personale sono la cannella (che ha anche proprietà antiossidanti e antimicrobiche), erba di grano, prezzemolo e due diversi membri della famiglia della menta, menta verde e menta piperita.

Tutte queste erbe possono migliorare l’appetibilità del tuo eiaculato.

In definitiva, ciò che metti nel tuo corpo (e cosa fai con il tuo corpo) dipende da te.

Ma avere queste informazioni può darci tutti gli incentivi extra per mangiare (e bere) in modo più consapevole.

Aiuta a sapere che fare scelte più sane sul cibo e sull’idratazione può stimolare una vita sessuale più soddisfacente, specialmente quando si concede un’esperienza sensoriale completa con il proprio partner.

Dopo tutto, le persone si incontrano per il gusto.

Prova le nostre CAPSULE CUM PLUS MIGLIORATORE DI SPERMA  

E il nostro Integratore cum gum per sperma.

Il suo intenso sapore di banana di origine naturale ne esalta il sapore in bocca.

Include anche altri principi attivi che aiutano a potenziarne gli effetti, come Maca, Angelica Sinensis e Vitamina B6.

Per noi, il gusto simboleggia l’unicità, la sicurezza e il nutrimento: tre qualità che saremmo felici per ogni incontro sessuale da emulare.

Seguici su facebook per non perdere tutti i nostri consigli! O su nostro canale Youtube per guardare tutti nostri interessantissimi video e nel nostro canale Instagram

E non dimenticarti di dare uno sguardo al nostro sexshoponline Àmanthy

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...