fbpx

Clitoride Tutto quello che devi sapere

Clitoride Tutto quello che devi sapere

Clitoride Tutto quello che devi sapere: Potresti non saperlo ancora, ma se stai leggendo questo, ti diciamo che il clitoride ha un ruolo guida nella sessualità.

Quando scopri tutto ciò che nasconde, lo tratterai sicuramente come merita.

è la principale fonte di piacere sessuale nelle persone con una vulva.

Continua a leggere perché ti diremo tutto ciò che hai sempre desiderato sapere sul clitoride e non hai osato chiedere (e sì, ti assicuriamo che alla fine di questa guida saprai perché il clitoride è davvero molto più di un piccolo pulsante).

Storia 

Nonostante sia uno dei punti forti del piacere, il clitoride è anche uno dei più fraintesi e dimenticati.

Dal punto di vista scientifico, il clitoride è stato uno degli organi meno studiati e cioè che non trovare una funzione riproduttiva è qualcosa che ha messo sottosopra la comunità scientifica.

Il clitoride è stato uno dei grandi fraintendimenti, anche a livello scientifico.

La prima volta che ci sono prove della dissezione di un clitoride fu nel 1559, a spese dell’anatomista Mateo Realdo Colombo.

Nel caso in cui non fossi caduto, sì, l’America è stata scoperta prima del clitoride.

Il suo primo nome stava per essere un organo di Falloppio, poiché coincideva con la ricerca di Gabriel Falopio sulle tube e sul resto dell’apparato femminile.

Alla fine fu il suo collega di professione Colombo (sì, il responsabile della sua prima dissezione) a proseguire pubblicando i suoi saggi e coniando il clitoride con il nome che conosciamo oggi.

Durante il 1850 fu effettuata la scoperta dei dettagli della riproduzione sessuale e dell’ovulazione umana, e fu in quel momento che fu dimostrato che il clitoride non aveva utilità riproduttiva ma sarebbe servito solo per piacere.

All’inizio del XX secolo, sarà lo stesso Sigmund Freud ad affermare che le persone a cui piaceva il suo clitoride erano immature e nevrotiche, diventando il primo nemico dichiarato di questo organo di piacere.

La prima risonanza magnetica del clitoride è stata eseguita nel 1998 dall’urologo australiano Helen O’Conell.

E non è stato fino al 2015 che è stata ottenuta una prima ricostruzione del clitoride 3D. Sì, è praticamente ieri …

Come puoi vedere, non è stato un percorso facile.

Il clitoride ha impiegato secoli di storia per occupare il posto che merita: essere il centro del piacere.

MA DOVE È ESATTAMENTE ?

Quanti fastidi avremmo evitato se avessimo saputo chiedere al momento giusto …

E sai già cosa dicono, chiedendoti di arrivare a Roma (e anche al clitoride).

Sapresti spiegare dove si trova il clitoride? Che tu abbia una vulva o no, ti aiuteremo con una piccola lezione di anatomia in modo che tu sappia come individuare il tuo nuovo migliore amico con gli occhi chiusi (o la luce spenta). Il clitoride si trova nell’area della vulva, che è l’insieme dei genitali femminili esterni

Il clitoride è molto più di quel cappellino che vedi sulla cima della vulva.

Se potessi vedere un po ‘più in là, sapresti che circonda con i corpi cavernosi e i suoi bulbi il buco della vagina …

Detto questo può sembrare quasi intimidatorio ma vuoi sapere che forma ha davvero un clitoride? Non ti preoccupare, ti mostreremo!

PERCHÉ È COSÌ IMPORTANTE?

Immagina di avere la possibilità di creare un organo solo per provare piacere.

L’hai già immaginato? Bene, smettila di fantasticare perché abbiamo buone notizie: quel corpo esiste già.

Sì! Il clitoride è l’unico organo il cui scopo non è altro che farti provare piacere. Come lo ottieni? Le sue oltre 8000 terminazioni nervose concentrate in uno spazio così piccolo (ad occhio nudo) ti fanno rabbrividire con un piccolo tocco.

Come ti abbiamo già detto, il potere risiede ben oltre la sua parte esterna, quasi come se fosse un iceberg di orgasmi.

7 persone su 10 con una vulva hanno bisogno di una stimolazione clitoridea diretta per raggiungere l’orgasmo.

Ma è anche che il 73% delle persone con vulva ha bisogno di stimolazione del clitoride (diretto o indiretto) per raggiungere il climax.

Ora capisci perché il ruolo del clitoride nella sessualità è davvero importante?

FATTI CHE DEVI SAPERE

Sicuramente ci sono ancora molte cose da scoprire , ma abbiamo alcuni fatti e curiosità che vale la pena conoscere:

ha una sola funzione: dare piacere.

Ne abbiamo già citate diverse in tutto l’articolo, ma ci sembra una funzione talmente importante che non ci stanchiamo mai di ripeterlo.

Clitoride e piacere vanno di pari passo.

Il clitoride e il pene condividono la stessa origine.

Entrambi gli organi sono strutturalmente correlati e provengono dallo stesso tipo di tessuto germinale.

Non sarà fino all’ottava settimana di sviluppo fetale quando il cromosoma Y attiva la differenziazione del tessuto per formare un pene anziché un clitoride.

ha anche erezioni. Sì, mentre lo leggi!

Simile a ciò che accade con il pene, il clitoride riceve più sangue durante la fase di eccitazione e aumenta leggermente le sue dimensioni, gonfiandosi come se fosse una piccola erezione.

ha un glande.

Quel piccolo cappuccio che è la parte visibile è noto come glande.

È a sua volta la parte più sensibile e come tale deve essere trattata con grande cura.

Nessun0 è UGUALE AD UN ALTRO.

Ogni persona è diversa come lo sarà anche ogni clitoride e può variare leggermente in forma e dimensioni.

Una questione di dimensioni.

La dimensione media di un clitoride (completa) varia da 8 a 11 centimetri, mentre il suo cappuccio di solito misura circa 1 centimetro. Non smette mai di crescere. Come le orecchie e il naso, il clitoride è un altro organo che continuerà ad aumentare di dimensioni con il passare degli anni.

COME STIMOLARLO?

può essere stimolato in molti modi, e questo serve anche a ricordare che c’è molta vita oltre la penetrazione e che non dobbiamo concentrarci sul rapporto sessuale quando si tratta di godersi il sesso.

Ogni persona è diversa, così come il loro desiderio e il loro modo di stimolare se stessi, ma ci sono alcuni suggerimenti che possiamo darvi per ottenere il massimo dalla stimolazione del clitoride.

Assicurati di stimolarlo, sia da solo che in coppia.

Approfitta dei giochi sessuali, della masturbazione, del sesso orale … per stimolare e goderti il ​​piacere quanto vuoi.

E se quello che vuoi è continuare con posizioni o penetrazioni specifiche, puoi adattare le posizioni in modo che vi sia una doppia stimolazione vaginale / anale e clitoridea, direttamente o indirettamente.

Ti diamo alcune idee:

MASTURBAZIONE

Questa tecnica di masturbazione è molto facile da praticare e ti farà concentrare sul tuo clitoride. Devi accarezzarlo con il dito molto lentamente fino a quando l’eccitazione aumenta, quindi strofinare da cima a fondo.

Non andare direttamente se non sei pronto, puoi stimolare prima le aree vicine e avvicinarti gradualmente. Se vuoi una stimolazione extra, non dimenticare di usare il lubrificante (noterai il cambiamento).

 E non dimenticare che tutto migliora con i giocattoli, ancora di più se si tratta di giocattoli specifici per la stimolazione del clitoride come

GLI STIMOLATORI  

Sono i gioielli della corona, ma ricorda che qualsiasi vibratore, proiettile vibrante o persino gel stimolante del clitoride ti aiuterà anche a provare ancora più piacere.

SESSO ORALE

Il sesso orale, ben eseguito, può essere tremendamente piacevole.

È senza dubbio una delle pratiche più interessanti e con essa è possibile prestare particolare attenzione all’area vulva di cui stiamo parlando oggi.

Leccare, succhiare, stuzzicare … o con la lingua o le labbra, giocare con intensità diverse.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *