Come stimolare manualmente il pene

Come stimolare manualmente il pene

Come stimolare manualmente il pene

Come stimolare manualmente il pene: Quando parliamo di stimolazione sessuale manuale, in realtà parliamo della famosa sega.

Può essere un po ‘intimidatorio provare a stimolare il suo pene usando solo le mani, perché è un esperto in questa cosa e c’è il rischio che, mentre si salta la maglietta dalla schiena strofinando il joystick, alzi la testa perplesso e ti chiede cosa diavolo ci fai lì.

Ci sono stata, l’ho fatto.

Non devi mettere la museruola, perché nemmeno lui sa come decodificare il tuo clitoride

So che è dura e hai solo voglia di imparare mentre fai sesso, ma pensaci in questo modo: se diventi un esperta di seghe, arricchirai il tuo repertorio sessuale con una manovra che potrai applicare in qualsiasi momento, sia per preparalo per un gioco di sesso esplosivo, sia quando vuoi evitarne uno con eleganza (magari hai un appuntamento dal ginecologo il giorno dopo, chissà).

Quindi ecco dieci utili istruzioni per stimolare manualmente il pene del tuo partner:

1. Presta attenzione alla lezione Fagli una dimostrazione e tieni le mani sulle sue per capire il ritmo, la pressione e i movimenti che gli piacciono. 2. Sii gentile con lui

La stimolazione manuale del pene non è come quando si tirano le erbacce, né come quando si viene beccati all’ultimo momento dalla sbarra con un forte freno. Fai movimenti delicati e allo stesso tempo decisi.

3. Ricerca i dintorni

Presta attenzione all’intero dominio di Sua Maestà, il Pene: visita i Cavalieri di Oute e rendi omaggio a Lord Capişon, noto anche come Ghiandola Sensibile.

Chiedi al tuo partner dove gli piace essere toccato

4. Rendi il pene scivoloso

Usa il lubrificante, ma se la penetrazione del preservativo segue dopo la sega, evita i gel a base di olio o assicurati di inviare il pene a fare una breve doccia prima.

Scopri i lubrificanti sessuali e come sceglierli in base alle tue attività sessuali pianificate.

Se non hai il lubrificante, puoi usare la saliva per far scorrere più facilmente le mani sul pene.

È meglio non fare seghe a “secco”, soprattutto se non hai le mani molto vellutate.

5. Impara l’ABC Assicurati di padroneggiare il movimento di base, ovvero lo scorrimento dalla base alla corona (il bordo leggermente svasato che fa sembrare il pene simile al cappuccio di Darth Vader).

6. Riposati solo dopo aver terminato la missione

Cerca di non fare molte pause. Il movimento stimola il pene e un ritmo costante porta l’orgasmo.

7. Stringerlo saldamente

Esercita una pressione costante sul pene, alla base o verso l’alto o ovunque, come preferisce il proprietario.

8. Guarda, entrambe le mani! Ad alcune persone piace quando afferri la radice con una mano e muovi l’altra su e giù. Ad altri piace quando afferri i loro gomiti con una mano o quando giochi con l’ano mentre muovi l’altra mano.

Un’altra opzione sarebbe quella di stimolare il glande con una mano mentre si muove l’altra su e giù. Provali tutti e vedi quale causa sospiri, gemiti e ringhi. 9

 Gioca anche tu

So che l’etica del lavoro è molto importante per te e che fai la tua sega in modo responsabile, ma questo non significa che non puoi masturbarti durante questo periodo.

Entra nel gioco, spogliati e chiedi aiuto al tuo giocattolo preferito: il Satisfyer,

. 10. Termina il tuo lavoro Sforzati di portarlo all’orgasmo.

Se ti stanchi o impieghi troppo tempo, chiedigli di intervenire, anche di finirlo mentre lo accarezzi altrove o lo baci o gli dai un seno per morderlo.

Per quanto riguarda l’eiaculazione, hai diverse opzioni.

Puoi lasciarlo eiaculare sul suo stesso addome, sull’addome, sul seno o sui glutei o anche in bocca. Immediatamente dopo l’orgasmo, il glande può diventare molto sensibile, quindi attendi prima il semaforo verde se vuoi accarezzarlo ancora un po ‘.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *