fbpx

Il punto G maschile e altri piaceri virili

Il punto G maschile e altri piaceri virili

Il punto G maschile e altri piaceri virili:”L’uomo è una donna come qualsiasi altra”, ha detto il film di Jean-Jacques Zilbermann, e la prova è che il corpo maschile ha anche i suoi punti di piacere nelle nomination alfabetiche, a cominciare dal suo leggendario punto estasi G.

La grande G sul lato maschile è un po ‘diversa poiché prende un percorso di piacere meno convenzionale che attraversa il retto e che porta alla prostata, fonte di estasi insolite ma che richiedono esplorazione …

Punto G maschile
Questi signori hanno anche altri punti deliziosi anche se meno famosi e che segnano l’area privilegiata e più comune intorno al pene …

Le donne non sono quindi le uniche a coltivare i punti positivi.

Si afferma spesso che questi signori, a differenza delle donne, provano un piacere e una soddisfazione facili

Si accontentano di poco a causa dell’attacco orgasmico leggermente più meccanico. I

n realtà, allo stesso modo in cui le donne hanno aree particolarmente deliziose e mirate, gli uomini hanno sottigliezze nell’area sessuale.

Il punto G maschile e altri piaceri virili: Quindi, signore, per inviare i vostri partner al settimo cielo attraverso nuovi modi, ecco alcuni segreti dei piaceri di risvegliarsi in forma …

Punto B
Chiamata punto B dal sessuologo Gérard Leleu, quest’area corrisponde alla base del pene, sotto la borsa, dove inizia la parte erettile.

Qui siamo al confine tra il perineo e il sesso.

Stimolazione manuale
È con le dita che la stimolazione sarà più efficace.

Si tratta di fare una leggera pressione o massaggiare languidamente questa area sensibile per piaceri sottili ma profondi e erezioni belle e piacevoli …

Stimolazione orale
Le carezze orali di questa zona saranno sempre benvenute e adottando un linguaggio deciso e determinato,

Dovresti essere in grado di eseguire un massaggio spettacolare del luogo combinando calore e tenerezza allo stesso tempo …

I testicoli
La pelle che avvolge i testicoli è anche un’area di deliziosi piaceri, ma devi stare attento nella carezza:

Se il pene ama essere scosso, questo non è assolutamente il caso!

Stimolazione manuale
Usando il pollice e l’indice, accarezzare delicatamente la pelle della borsa, toccarla lentamente e delicatamente,

Quindi inserire gradualmente le altre dita nella danza e afferrare con infinita morbidezza la busta e i suoi due abitanti continuando il tuo gioco toccante …

Brividi di piacere e momenti di infinito relax dovrebbero riempire il tuo uomo!

Stimolazione orale
Se vuoi esplorare la zona con la bocca, opta per teneri baci lasciando che la lingua scivoli di tanto in tanto tra le labbra per un po ‘di carezza umida e calda …

Punto A
Così chiamato anche dal sessuologo Gérard Leleu, il punto A si trova alla base del pene.

Se il punto B si trova sotto i testicoli, dove il pene scompare sotto il perineo, il punto A è la base esterna, posta appena sopra le borse.

Stimolazione manuale
Come il punto B, la sua stimolazione manuale sarà più efficace e le pressioni delicate sui corpi cavernosi,

Vale a dire sulla faccia anteriore del pene, saranno sia la fonte di dolci piaceri ma anche erezioni solido e piacevole.

Stimolazione orale
Puoi anche sorprendere il tuo partner dandogli qualche leccata ferma e decisa su questo posto delizioso …

Il fodero
È lo stelo stesso, che rende l’esistenza della forma fallica: questa parte che si estende dal punto A al di sotto del glande …

Stimolazione manuale
Di solito stimoliamo il fodero a mano afferrandolo e facendo un movimento ripetuto dal basso verso l’alto …

Ci sono anche varianti con i piedi o persino usando il torace, a condizione che sia sufficientemente generoso …

Questo movimento avanti e indietro porta all’eiaculazione, il punto più alto dell’estasi maschile, ma senza andare a questa fine deliziosa, per far durare le cose,

Il movimento su e giù a velocità variabile sarà un grande fonte di piacere.

Stimolazione orale
Con l’aiuto della tua bocca, la stimolazione assume quindi la forma chiara di una fellatio e il calore gentile così propagato immergerà ulteriormente il tuo uomo nei meandri della delizia …

La ghianda
Il punto più sensibile del sesso maschile, è composto dal meato, orifizio attraverso il quale vengono espulsi i fluidi,

Il freno che corrisponde alla piccola lingua della pelle che collega il glande alla guaina e infine le due guance che compongono la maggior parte del glande.

Stimolazione manuale
Essendo molto sensibile il glande, la sua stimolazione con un dito richiede che sia un po ‘lubrificatore, con saliva o liquido seminale, che l’eccitazione possa uscire dal meato o attraverso una crema idratante intima.

Il glande è la zona più sensibile e spesso la più deliziosa per la maggior parte degli uomini.

Una volta inumidito, accarezza delicatamente tutte le parti: il freno è molto sensibile al tatto, fai piccoli cerchi su di esso con il dito.

Massaggia delicatamente le guance e abbassale ogni volta un po ‘più sul fodero prima di salire …

Stimolazione orale
La carezza orale del glande sarà di gran lunga la più squisita perché il calore e l’umidità hanno la morbidezza perfetta da stimolare senza rischio di irritazione.

Con la lingua, fai piccoli cerchi attorno al glande, indugia sul freno prima di scendere nella guaina per carezze più generali, quindi questo caricherà il tuo palato …

In questo preciso momento, se hai dubbi sul reale potenziale di piacere da questo tipo di carezze sulla zona, osserva il volto del tuo uomo …

Punto G maschio o punto P.
Punto di piacere maschile un po ‘a parte, ci fa lasciare la zona sessuale maschile visibile per portarci a fare una passeggiata sul lato della leggendaria estasi prostatica.

Ciò richiede che andiamo dove è nascosta la prostata, vale a dire nel retto circa 7 cm dopo l’ingresso.

Per motivi pratici oltre che per l’igiene, la stimolazione orale non è possibile …

Stimolazione manuale
Per assaggiare le delizie prostatiche, devi far scorrere un dito o un massaggiatore adatto nel retto e cercare questa pallina che è la prostata e che ha la consistenza di una pallina di schiuma situata sulla parete superiore, lato della vescica.

Una volta trovato, si tratta quindi di massaggiarlo delicatamente con un dito o di far funzionare il vibratore.

Le testimonianze parlano di un piacere unico, a parte incomparabili estasi e che si assapora sotto forma di piaceri del piacere che continuano a salire sempre più in alto …

Il punto G maschile e altri piaceri virili: Le aree sopra descritte sono anche zone erogene primarie ma non dobbiamo omettere le carezze a monte sulle parti meno direttamente sessuali che sono zone erogene secondarie come i capezzoli, il ventre, le labbra …

L’uomo infatti è ampiamente dotato di zone di piacere da sfruttare e sicuramente non è la sola macchina dell’orgasmo come a volte la consideriamo.

Se l’estasi maschile sa come percorrere una strada dritta e veloce, il tuo uomo sarà di eterno riconoscimento se gli fai scoprire le strade secondarie che ti permettono di allungare il viaggio e renderlo ancora più eccezionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *