fbpx

Miti e incomprensioni sul sesso

Miti e incomprensioni sul sesso

Miti e incomprensioni sul sesso

Miti e incomprensioni sul sesso. C’è così tanta ansia, speranze e aspettative che circondano il sesso. Il sesso nelle scuole, quando se ne parla, si occupa principalmente del processo di riproduzione, ma non si preoccupa di fornire informazioni sull’atto sessuale stesso. Di conseguenza, molte persone sono lasciate con incomprensioni e disinformazione riguardo al sesso. Ecco alcuni malintesi comuni e la verità su di essi.

Mito: non puoi rimanere incinta la prima volta che fai sesso o in qualsiasi momento durante il ciclo.
Verità – Anche se è molto più improbabile che sia fertile durante il periodo mestruale, non è certo. Molte donne hanno ovulazioni molto irregolari che potrebbero portare a una gravidanza se hanno rapporti sessuali non protetti. In ogni caso, usa un preservativo per proteggerti dalla gravidanza e da eventuali malattie sessualmente trasmissibili. E puoi assolutamente rimanere incinta la prima volta che fai sesso! Non lasciarti ingannare da nessuno.

Mito: se un ragazzo non riesce ad avere un’erezione con una donna, significa che non è attratto da lei.
Verità – Le difficoltà erettili non sono un segno assoluto che l’uomo non sia interessato. In effetti, più è importante quella donna per lui, più è attraente per lui, o più vuole fare sesso con lei – quindi più ansia prova di solito con conseguente difficoltà a ottenere o mantenere la sua erezione. Rilassati e continua a concentrarti sull’erotico.

Mito: se una donna non riesce a raggiungere l’orgasmo con un rapporto sessuale, c’è qualcosa che non va in lei.
Verità – La maggior parte delle donne (in effetti circa il 70-75% delle donne) non può raggiungere l’orgasmo con il solo rapporto vaginale. La maggior parte delle donne ha bisogno di una stimolazione del clitoride per raggiungere il suo picco e la maggior parte delle posizioni sessuali non lo consente. Trovare modi per ottenere ancora la stimolazione del clitoride – sia da una mano, da un vibratore o dalla capacità di strofinare contro il corpo del suo partner – sarebbe necessario per aiutare queste donne a raggiungere l’orgasmo durante il rapporto.

Mito: se un ragazzo non può resistere a letto come fanno i ragazzi nel porno, allora ha l’eiaculazione precoce.
Verità – L’eiaculazione precoce ha una finestra di tempo piuttosto piccola per raggiungere l’orgasmo insieme a una mancanza di capacità di controllarlo. Quando un ragazzo ottiene una stimolazione ottimale, il tempo medio di durata è di circa un minuto e mezzo. Ciò significa che se spinge continuamente e riceve una stimolazione adeguata, raggiungerà l’orgasmo abbastanza rapidamente. Un ragazzo come questo è normale e ha bisogno di imparare invece che può rallentare, fermare o cambiare il movimento in modo da non raggiungere l’orgasmo più rapidamente di quanto lui (o il suo partner) vorrebbe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *