fbpx

Nipple Play: giocare con i capezzoli tra dolore e piacere

Nipple Play: giocare con i capezzoli tra dolore e piacere

Nipple Play: giocare con i capezzoli tra dolore e piacere: piccole e sensibili parti del corpo sono allo stesso tempo funzionali, esteticamente affascinanti e anche ideali per i giochi sexy.

Capezzoli che si intravedono da una maglietta, capezzoli che scappano dalla scollatura del vestito, capezzoli che trasformano  l’elegante camicetta di seta in un erotico strumento di persuasione.

Sono ipnotizzanti per alcuni. Tirabaci per altri. L’arte di giocare con i capezzolisi chiama “Nipple Play“.

pinza per capezzoli

Generalmente i capezzoli si possono leccare, pizzicare, tirare, succhiare, sottoporre a giochi termici, pinzare, solleticare, titillare, stimolare con il soffio, stimolare con appositi gel e chi più ne ha più ne inventi.

Per coloro che preferiscono giocare soft le opzioni non mancano. Questo non esclude che anche chi ama le pinze possa utilizzare in aggiunta, come plus, i prodotti per la stimolazione per capezzoli, ma generalmente sono molto graditi a coloro che amano trastullarsi e inoltrarsi nei meravigliosi anfratti dello slow sex e le sue infinite variazioni.

Gel commestibili per capezzoli: quasi sempre sono anche termici, si utilizzano spesso anche i prodotti per il sesso orale o per il clitoride, in generale tutto ciò che si può leccare e succhiare.

Gel termici per capezzoli: sono gel che si applicano sui capezzoli e generano effetti termici di caldo/freddo.

Per mia esperienza quelli effetto freddo sono molto più graditi (nello shop sono i più venduti, quindi immagino vi piacciano) credo per l’effetto anche estetico dato che il freddo tende a far “uscire dal nido” anche i capezzoli più timidi.

il nipple orgasm è possibile?

Ognuna di noi ha una personale “mappa” del piacere, tutta da scoprire.

Se ti stai chiedendo come avere un orgasmo con le tette, sappi che non solo è possibile, ma può capitare anche a te.

“Uno studio pubblicato sull’International Journal of Sexual Healt ha rilevato che il 29 per cento delle donne intervistate ha avuto un nipple orgasmalmeno una volta nella vita.

“Non è un evento comune, ma è possibile, visto che lasollecitazione dei capezzoli può provocare una risposta eccitatoria molto forte e intensa”, spiega Maria Claudia Biscione, sessuologa e psicoterapeuta.

Parti con calma. Poiché i capezzoli sono molto sensibili, inizia lentamente per capire qual è la stimolazione più eccitante per te.

Puoi provare con un tocco leggere o sfarfallio, con una presa con le dita oppure chiedere al tuo partner di usare la bocca.

Esattamente come per il clitoride, ogni donna è diversa nel preferire un tocco più diretto e intenso da uno più leggero e delicato. Non ti resta che trovare il tuo.

Gioca con i sex toy. Provane uno di quelli che funziona con l’aspirazione , che sui capezzoli può essere molto efficace. Oppure lasciati eccitare dalla vibrazione e dal massaggio di uno più tradizionale.

In entrambi i casi potrai scoprire la stimolazione migliore per te.

Allenati con gli esercizi di Kegel. Rafforza la muscolatura del pavimento pelvico: più sarai esercitata, più sarà facile per te arrivare all’orgasmo con stimolazioni non convenzionali.

Esplora il tuo piacere. Non esiste una risposta sul modo o sulla tecnica migliore.

Ognuna di noi è unica e diversa nel proprio piacere. E sperimentare può essere divertente, la chiave, davvero, perché solo esplorando e provando potrai capire cosa funziona meglio per te.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *