fbpx

Orgasmi attraverso i capezzoli

Orgasmi attraverso i capezzoli: sono reali?

Orgasmi attraverso i capezzoli: Potresti aver sentito parlare di diversi tipi di orgasmi, come l’orgasmo clitorideo, l’orgasmo del del punto G e l’orgasmo prostatico – ma gli orgasmi provengono davvero dai genitali? . Alcune persone in realtà ci segnalano l’orgasmo solamente stimolando i capezzoli.

Orgasmi del capezzolo

I capezzoli sono densi di terminazioni nervose e uno studio ha scoperto che sono collegati alle stesse parti del cervello della vagina e del clitoride, quindi non sorprende che siano zone altamente erogene per molte persone.

È possibile provare piacere sessuale attraverso la stimolazione del capezzolo e, con la pratica, è possibile aumentare la quantità di sensazione che si prova per potenzialmente raggiungere l’orgasmo in questo modo.

Ecco alcuni modi per aumentare il piacere nei capezzoli e costruire verso gli orgasmi dei capezzoli.

1. Pensa ai tuoi capezzoli come organi sessuali.
Una grande percentuale di eccitazione sessuale accade nella mente, quindi aprirsi all’orgasmo dato stimolando capezzoli richiede prima di credere che sia possibile. Prova ad accarezzarti i capezzoli durante  o fai toccare o leccare il tuo partner. Ansima mentre vengono stimolati può aiutarti a sentire in modo più intenso ciò che senti. Non preoccuparti se all’inizio non senti troppo, concentrati solo su ciò che puoi sentire e le sensazioni cresceranno.

2. Massaggiali.
Più stimoli una particolare area del tuo corpo, più connessioni verranno costruite tra quell’area e il tuo cervello. Quindi, massaggiare regolarmente i tuoi capezzoli li preparerà per piacere. Prenditi circa circa 10 minuti e avere a portata di mano un po’ di olio al frutto della passione o una candela  da massaggio. Mettine un po’ sulla punta delle dita e fai dei circoli lenti attorno ai capezzoli, iniziando dal fuori  verso l’interno, quindi indietro. Puoi anche provare a sfiorare le dita su e giù o avanti e indietro sui capezzoli o usando il palmo della mano per eseguire gli stessi movimenti. Rilassa i muscoli pelvici in modo che la sensazione possa diffondersi più facilmente ai genitali.

3. Collega i tuoi capezzoli ai genitali.
Stimolare i capezzoli e i genitali allo stesso tempo ti insegnerà ad associare la stimolazione del capezzolo al piacere sessuale. Prova a usare una mano sul petto mentre l’altra tocca i genitali o fai in modo che il tuo partner stimoli i genitali mentre tocchi i capezzoli (o viceversa). Puoi anche provare a toccare i genitali, avvicinarti a un orgasmo, quindi stimolare i capezzoli quando sei già molto eccitato. Se ti stai già avvicinando all’orgasmo, la stimolazione del capezzolo può fornire l’ultima spinta di cui hai bisogno peer goderne appieno.

4. Sperimenta con i toys.
Alcune persone possono gestire solo un tocco molto delicato sui capezzoli, mentre ad altri piace una stimolazione più intensa. Per quest’ultimo gruppo, i toys possono aiutare. La maggior parte dei sex toys che puoi utilizzare sui genitali, come i vibratori, possono essere utilizzati anche sui capezzoli. Ci sono anche alcuni toys specifici per i capezzoli, come i morsetti per i capezzoli e le ventose. Puoi anche provare a stimolare i tuoi capezzoli con oggetti a trama diversa, come piume, cubetti di ghiaccio o toys riscaldanti. Tocchi il cielo!

5. Buon divertimento.
Anche se l’orgasmo dei capezzoli è assolutamente raggiungibile, pensarlio come un obiettivo può toglierti il ​​divertimento. Cerca di lasciarti andare  e divertiti ad esplorare il piacere del capezzolo, che si arrivi meno a un orgasmo. L’unico modo per arrivare a un orgasmo, dopo tutto, è provare piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *