fbpx

Orgasmo femminile

Orgasmo femminile

Orgasmo femminile. Sulla necessità del suo apprendimento, il ruolo del clitoride, la masturbazione terapeutica e l’apprendimento del suo corpo

Le difficoltà nel raggiungere l’orgasmo sono il secondo problema, subito dopo la mancanza di desiderio di sesso, con cui le donne vengono da me per consultazioni.

“Non ho mai avuto un orgasmo”, “Ho un orgasmo clitorideo, ma non orgasmi vaginali, penso che qualcosa non vada in me”, “prova la mia compagna, ma niente di tutto questo” – queste sono solo alcune delle frasi ripetute nei messaggi.

Quindi iniziamo a parlare.

Chiedo, tra l’altro, di conoscere i miei bisogni, che tipo di tocco è più piacevole, come appaiono i primi piani, di conoscere zone erogene o la frequenza dell’amore di sé.

Le risposte sono di solito molto simili

La necessità di imparare l’orgasmo

C’è una differenza fondamentale tra orgasmi femminili e maschili.

L’orgasmo dei gentiluomini è dato in modo fisiologico – di solito è vissuto da loro al momento dell’eiaculazione, sebbene siano due fenomeni separati. Le donne, tuttavia … devono imparare a raggiungerlo.

Cosa significa esattamente? Ciò significa che la maggior parte delle donne ha il potenziale per raggiungere l’orgasmo, inclusi orgasmi multipli. Per poterlo scoprire, ovviamente, hai bisogno di una certa conoscenza della fisiologia e della risposta sessuale, ma soprattutto devi esercitarti e fare esperienza nella sfera intima.

In altre parole, per un orgasmo femminile è importante conoscere le modalità del suo rilascio e le circostanze favorevoli. È anche importante guardare il tuo corpo e rimanere in contatto con esso.

E più spesso inizia a comparire l’orgasmo, più facile sarà raggiungerlo durante le successive sessioni di amore o rapporto.

Orgasmo femminile Quanto spesso ti impegni nell’amore di te stesso?

Per le donne che non hanno mai sperimentato l’orgasmo o raramente, la risposta a questa domanda è di solito: “ma non mi masturbo affatto! Non ne ho bisogno.”.

Capisco perfettamente che la ragione potrebbe essere motivi religiosi. Più spesso, tuttavia, si tratta di un atteggiamento negativo verso l’autoerotismo, così come la convinzione che una seconda persona dovrebbe prendersi cura dell’orgasmo femminile.

Naturalmente il partner può farlo, ma prima deve scoprire come. La risposta a questa domanda è solo l’amore (leggi necessariamente: un appuntamento con te stesso o come sviluppare la tua sessualità da solo).

Durante il sesso da solista, una donna ha la possibilità di conoscere il suo corpo e le sue reazioni.

Può vedere quale tipo e ritmo di stimolazione le dà piacere, dove sono le sue zone erogene, se sorgono fantasie (che aumentano l’eccitazione), nonché quale posizione e condizioni favoriscono l’orgasmo

 Ha la possibilità di concentrarsi completamente sul proprio piacere e sull’esplorazione del proprio corpo – durante il sesso del partner è molto più difficile.

È abbastanza comune per le donne sperimentare il loro primo orgasmo con se stesse.

E, soprattutto, imparare a raggiungere l’orgasmo durante l’amore ti consente di trasmettere tecniche di masturbazione al tuo partner e di incorporarle in relazioni comuni.

Vale la pena sapere che il cosiddetto allenamento della masturbazione è raccomandato dai sessuologi alle donne che hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo.

Perché funzioni, tuttavia, sono necessari un regolare esercizio fisico (e quindi semplicemente la masturbazione, anche se preferisco chiamarlo amor proprio) e pazienza.

Vale anche la pena di non mettere un orgasmo durante esso: l’orgasmo è di solito un “effetto collaterale” dell’apprendimento del tuo corpo, del piacere e soprattutto di permetterti di togliere la gamba dal freno dell’orgasmo.

Alla ricerca del clitoride!

Per le donne che hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo, la risposta alla domanda su come sono i loro primi piani è di solito la frase: “questo è un breve preliminare e penetrazione”.

Ne ho già scritto nell’articolo Sua Altezza Il Clitoride – cosa vale la pena sapere?

Ma scriverò di nuovo perché è estremamente importante. La penetrazione della vagina di solito non è il modo più efficace per le donne di raggiungere l’orgasmo (anche se ci sono donne che raggiungono il picco solo in questo modo e questo è normale).

D’altra parte, è spesso la stimolazione di un clitoride estremamente innervato, e quindi sensibile al tatto (è l’organo che è omologa al pene). Durante le sessioni di allenamento di auto-amore, vale la pena dare un’occhiata più da vicino – e letteralmente.

Si scopre che le donne che non hanno familiarità con la loro anatomia non hanno mai visto i loro organi o hanno un atteggiamento negativo nei loro confronti – potrebbero avere più difficoltà a raggiungere l’orgasmo.

Orgasmo femminile Care signore, non abbiate paura di prendere gli specchi in mano e fare amicizia con il vostro clitoride!

Un esercizio interessante è quello di stimolare il clitoride davanti allo specchio. Questa è una grande opportunità per osservare la sua erezione, che può essere un’esperienza estremamente eccitante.

Come stimolare il clitoride?

Le donne che hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo, le incoraggio a dedicare un po ‘di tempo al loro clitoride durante l’amore di sé. Il clitoride può essere stimolato direttamente o indirettamente in varie posizioni. I metodi indiretti di stimolazione includono premendo la mano sul tumulo pubico e facendo movimenti su e giù o in cerchio.

Puoi anche provare diverse pressioni e ritmi di movimento. Un altro modo è diffondere e tirare delicatamente le labbra da parte. È bene andare secondo alla stimolazione diretta.

Quando una donna non prova sufficiente eccitazione, il tocco diretto del clitoride, che è estremamente sensibile, può causare disagio. Questo tipo di stimolazione può essere, ad esempio, sfregare il clitoride con la punta delle dita – con due, tre o l’intera mano. Possono essere movimenti su e giù, lateralmente o circolari. Q

ui, vale anche la pena sperimentare con il loro ritmo o pressione – a volte accelerare per rallentare in seguito.

Possono essere pennelli, movimenti molto forti o anche tratti leggeri che ricordano la sculacciata. La cosa più importante, tuttavia, è seguire il proprio piacere, sperimentando e guardando come reagisce il nostro corpo, quali emozioni e fantasie sorgono e non solo la stimolazione meccanica.

Puoi anche includere gadget erotici, come balsami stimolanti o massaggiatori del clitoride. Tuttavia, ti suggerisco di iniziare con le tue mani e le tue dita inizialmente, che ti permetteranno di abituarti al tocco.

E, soprattutto, la stimolazione può essere interrotta in qualsiasi momento se ci sentiamo a disagio.

Orgasmo femminile Di solito si consiglia di eseguire prima gli esercizi da soli e solo successivamente includere il proprio partner.

E non necessariamente iniziare immediatamente con la stimolazione del clitoride o della vagina.

Per alcune sessioni iniziali puoi (ad esempio per mezz’ora) toccare solo parti del corpo diverse, massaggiarle, accarezzarle o pizzicarle per vedere come reagisce il nostro corpo.

Ciò ti consentirà di trovare diverse zone erogene, la cui stimolazione può causare l’orgasmo o aiutare a raggiungerlo.

A volte hai bisogno di una settimana per imparare come raggiungerlo, ma non è raro che compaia il primo orgasmo dopo poche settimane o addirittura mesi di esercizio regolare – e questo è perfettamente normale.

Può anche rivelarsi che una donna ha bisogno di una forte stimolazione vaginale per il climax perché la stimolazione del clitoride non è divertente per lei. Quindi usa le dita, un vibratore o un dildo per l’esercizio.

E non dimenticare il lubrificante!

Orgasmo durante il sesso del partner

Quando una donna impara a raggiungere l’oorgasmo durante l’amore, può trasferire le conoscenze acquisite al suo partner, ad esempio dirigendo la sua mano durante il rapporto sessuale.

A sua volta, portarsi all’orgasmo di fronte a lui / lei registrato al partner di imparare ancora meglio le tecniche che afferma la sua estasi sessuale. È il climax come risultato della stimolazione del clitoride sia in cinque comuni tra le donne, che sono diverse tecniche che possono supportare l’esperienza dell’orgasmo di penetrazione (vale la pena sottolinea che nessuna di esse è migliore o peggiore: lnoorgasmo , ma i modi per raggiungerlo sono diversi).

Quando una donna sente che l’orgasmo è diventato avvicinando a sentire una forte stimolazione, questo è il momento di iniziare la penetrazione. Una delle possibilità è l’uso del CAT (tecnica di allineamento coitale)

 La seconda opzione è quella di scegliere una posizione in cui una donna può contemporaneamente stimolare in modo indipendente il clitoride durante il rapporto sessuale.

Un’altra soluzione è quella di posizionare un piccolo massaggiatore clitorideo tra le ossa pubiche o mettere un anello vibrante sul pene. Le tecniche di cui sopra facilitano l’orgasmo alla penetrazione vaginale e quindi l’abitudine di raggiungerlo in questo modo.

Cos’altro può influenzare l’orgasmo?

Un notevole grado di eccitazione, oltre a creare condizioni favorevoli per l’orgasmo, sono di grande importanza nello scoprire il tuo potenziale orgasmico.

Quindi prendiamoci cura del primo piano appropriato (anche questo assolo), così come un senso di intimità e sicurezza (assicurati che nessuno ci disturbi, spegni il telefono, lascia i bambini con i nonni, chiudi la porta).

Anche i preliminari sufficienti sono importanti, anche se non mi piace usare questa formulazione, perché è una forma di sesso e non solo un’introduzione al “corso principale” sotto forma di penetrazione (che a volte vale la pena rinunciare –

Quindi si tratta di garantire il giusto livello di stimolazione (carezze lunghe, massaggio erotico, sessione di film pornografici congiunti).

Per l’orgasmo di una donna, anche la qualità della relazione con un partner può essere rilevante. Un altro fattore è la capacità di essere qui e ora – dalle consultazioni so che essere attenti al sesso è un grosso problema per molte persone. In una situazione del genere, vale la pena praticare l’abitudine alla consapevolezza raggiungendo anche le tecniche di consapevolezza.

Ciò che esercita pressione sul freno dell’orgasmo è la paura, ad esempio la gravidanza o il dolore. A volte è sufficiente garantire un metodo adeguato di contraccezione o rilassamento. Tuttavia, può accadere che provare questa emozione richieda l’aiuto di uno psicoterapeuta.

Niente con la forza

Sebbene l’orgasmo sia di solito un fenomeno meraviglioso e piacevole, per molte donne non è un prerequisito per godere di una relazione intima. Più importante dell’orgasmo sembra sperimentare vicinanza emotiva e fisica con un’altra persona.

Paradossalmente, lottare per l’orgasmo a tutti i costi può allontanare una donna.

Questo è il motivo per cui nel sesso è prima di tutto sperimentato il piacere erotico, così come la celebrazione di un tempo unico e intimo con il tuo partner e rifiuta la pressione di raggiungerlo con ogni approccio. Perché è perfettamente normale che non appaia sempre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *