Il Pony Play

Pony Play

Il mondo BDSM è ricco di scenari e fantasie sessuali originali e stravaganti: il pony play non è da meno! Si tratta infatti di una pratica molto divertente, a detta di chi ha avuto modo di provarla, che si basa su un gioco di potere – ma non solo. Libera i tuoi istinti animali e ricopri il ruolo di un cavallo, oppure divertiti a cavalcare il partner come fosse un vero stallone!

Che cos’è il Pony Play?

Questo tipo di gioco è simile ad altri giochi di ruolo dello scenario BDSM, e diverso al tempo stesso. In questo caso si interpreta il ruolo di un cavallo, come accade per esempio nel caso del gioco dell’animale domestico (in cui uno dei due partner personifica un cagnolino o un gattino per esempio). Le analogie riguardano il tipo di interpretazione, ma anche alcuni dei possibili giochi – come quello dell’addestramento della bestia per esempio. Tuttavia per praticare questa fantasia vengono sfruttati una serie di accessori specifici, come frustini e similari, che servono per domare lo spirito selvaggio dell’animale.

Per quanto riguarda l’abbigliamento c’è molto in comune con il mondo BDSM in generale: si predilige la pelle nera per esempio, il PVC o la pelle scamosciata. Si possono poi indossare accessori, come guanti a forma di zoccolo e maschere con testa di cavallo, per calarsi al meglio nella parte!

Sia uomini che donne possono interpretare il ruolo del cavallo, in base alla loro normale predisposizione per la sottomissione o meno.

Pony play: la perversione di Aristotele

Il Pony play viene definito anche la perversione di Aristotele: la leggenda vuole che al noto filosofo piacesse particolarmente farsi montare come un cavallo. Questa storiella è riportata dallo scrittore satirico henri d’Andeli, nel Lai di Aristotele. Infatti questa pratica sessuale ha un’origine davvero antica, e se ne ritrovano testimonianze addirittura risalente al Neolitico!

Tuttavia lo sviluppo di questa cultura sembra debba attribuirsi all’area britannica, e alle colonie inglesi. Ancora oggi, in tutto il mondo, si pratica ancora il pony play.

La leggenda

La storia è ambientata nel 350 avanti Cristo, precisamente sull’isola di Lesbo. Qui un giovanissimo Alessandro Magno segue gli insegnamenti del maestro Aristotele. Quest’ultimo viene a conoscenza del fatto che il suo allievo si frequenta con una cortigiana, una certa Fillide. Aristotele mette in guardia Alessandro: le donne sono tutte uguali! Arrabbiato e desideroso di vendetta Alessandro si accorda con Fillide per fare un tiro mancino al suo maestro.

La cortigiana seduce e ammalia il filosofo, finché non riesce a entrare nelle sue grazie. Quando poi la vede cantare nel suo giardino, scalza e con i capelli al vento e l’abito solo appoggiato addosso, finalmente scatta la trappola. Ora Aristotele impazzisce di desiderio, ma Fillide si concederà a un’unica condizione: Aristotele deve fingere di essere un cavallo, e portare la donna al galoppo per tutto il giardino – mentre è completamente nudo.

Tipologie di Pony play

Ci sono diversi tipi di pony play, in base al gioco vero e proprio che andrete a condurre tu e il tuo partner.

  • Il più classico gioco è il Pony da Monta, dove il padrone cavalca il pony sedendosi direttamente sulla sua schiena (o sulle spalle).
  • Il Pony da Calesse è un po’ più impegnativo dal punto di vista fisico: in questo caso il cavallo traina un calesse (o una struttura simile), dove sopra siede il padrone.
  • Se invece siete in pubblico – o magari in qualche festa nell’ambito fetish – potrete giocare al Pony da Esibizione, dando mostra a tutti di quanto siete bravi a domare il vostro stallone!

La parte dominane in tutti questi casi sarà l’addestratore, o il proprietario del pony. Questo dovrà essere fermo e rigido, per educare l’animale e domarlo. Per rendere il ruolo del padrone ancor più delineato si può pensare di sfruttare un certo tipo di abbigliamento, che gli conferisce un’aria distinta. Al tempo stesso anche il cavallo deve possedere una serie di accessori, che servono per calarsi nella parte ma anche per spingerlo ad avere una postura elegante.

Pony Play

L’estetica del pony

Gli accessori e i capi che puoi sfruttare nel caso del pony play possono essere diversi. I più comuni sono le selle su cui sedersi, dei collari per indicare che l’animale è addomesticato, e degli zoccoli – da indossare come guanti o scarpe. Anche le maschere da cavallo sono molto apprezzate, sia nel caso di pony-boy che pony-girl.

Per addestrare al meglio il tuo cavallo utilizza:

  • Delle redini e delle briglie, per avere controllo sull’animale – così come degli speroni che dovrà indossare il domatore e una frusta per tenere la bestia docile
  • Le imbracature e le martingala per collegare il pony a una cintura o a un calesse
  • Una tuta in latex può darvi eleganza. Scegline una pezzata per calarti ancora di più nella parte e avere l’aspetto di un vero cavallo!
  • La coda è d’obbligo, e se vuoi puoi sfruttarne una che sia anche un plug anale.
  • Pennacchi paraocchi sono perfetti per il gioco di Pony da Esibizione.

Il training del Pony Play

Se volete eseguire al meglio il gioco del pony play tu e il tuo partner potete pensare di eseguire un vero e proprio addestramento. Si tratta di una pratica molto diffusa, che comprende attività come la guida, la legatura e la toelettatura dell’animale. Ci sono diversi gradi di addestramento, che partono da un livello principianti.

Per addestrare il tuo pony tieni le sue redini – oppure sfrutta un guinzaglio – e posizionati affianco al tuo partner. Conducilo poi in avanti, facendo attenzione alla sua andatura e alla sua disciplina. Se l’animale non ti ascolta fatti sentire strattonando le redini per rimetterlo in riga. Solitamente chi interpreta il pony si diverte a disobbedire un po’, per suscitare una reazione da parte del domatore – che dovrà provvedere a punirlo. Una delle punizioni più diffuse in questo gioco è quella di far procedere il cavallo al trotto circolare, finché la sua volontà si piega al tuo volere.

Ricordati di dare gli ordini al tuo cavallo proprio come un vero fantino o una cavallerizza. Utilizza un tono di voce fermo e autoritario.

Le legature

Se hai intenzione di lasciare in stallo il tuo animale devi procedere a legarlo. Questa pratica, che prende il nome di tying, devi sfruttarla quando hai bisogno di fare una pausa o di sbrigare altre faccende. Assicura le redini quindi a un oggetto o a terra, per non far scappare l’animale. Mentre ti aspetta il cavallo deve rimanere fermo e con la testa alta, mentre guarda in avanti. Se si tratta di una lunga pausa però puoi anche concedergli di rilassarsi un po’, ma è comunque una tua decisione.

Gratifica il tuo animale quando esegue perfettamente i tuoi ordini: per farlo puoi usare termini come “bravo pony”. Al tempo stesso, quando sbaglia, rimproveralo e digli che quanto sta facendo è sbagliato.

Di solito anche il tying rientra nell’addestramento. Il tuo pony dovrebbe rimanersene buono al suo posto, prima di considerarlo come un esercizio riuscito. Per rendere l’esecuzione degli esercizi più piacevole per il tuo pony aggiungi all’addestramento qualche coccola: spazzola il pony per esempio, o accarezzalo.

La toelettatura

Detta anche grooming, questa pratica è tra le più intime che potrai eseguire durante il pony play. In questo caso le tue mani e la tua spazzola accarezzeranno i capelli – e anche il corpo – del tuo pony. Puoi sfruttare questo momento di condivisione per concludere un duro allenamento, o per stabilire un maggior contatto con il tuo pony. Inizia con il corpo del tuo partner, senza tralasciare le zone erogene, e poi spostati anche sulla sua criniera. Esegui questa pratica meticolosamente, e prenditi tutto il tempo che serve.

Precauzioni e consigli

Prendi spunto dal mondo equestre per addestrare e prenderti cura del tuo cavallo. Puoi prendere spunto dalle pratiche che ti ho consigliato, o crearne di nuove che possano stimolarti ed eccitarti. Non esiste un modo unico e preciso per eseguire il pony play. Ognuno ha le sue preferenze e le sue fantasie, per cui esplora le tue e rendile reali.

Se hai intenzione di addentrarti in pratiche più estreme ricordati di farlo con la testa. Per esempio utilizza scarpe comode, ginocchiere imbottite e protezioni per le mani.

La comunicazione è fondamentale: se qualcosa non ti piace o ti fa sentire a disagio comunicalo al tuo partner.

Pony Play Soft

Senza esagerare, o comprare un equipaggiamento ricco di strumenti e abitini in pelle, puoi sperimentare il divertimento del pony play. Il principio base è sempre lo stesso: se hai una determinata fantasia sessuale devi pensare di soddisfarla, senza reprimerla o giudicarti! In questo caso specifico puoi pensare di fingerti un cavallo per assecondare i tuoi impulsi e i tuoi desideri di sottomissione, o al tempo stesso per alimentare il tuo lato dominante. In ogni caso la scelta di interpretare ruoli appartenenti al mondo animale non è casuale: gli animali sono impulsivi, non hanno la ragione ma seguono solo i loro più primordiali istinti. “Ruba” da loro questa caratteristica, lasciati andare e goditi la tua esperienza sessuale al cento per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...