PROBLEMI SESSUALI NELLA DONNA

Probelemi Sessuali Nella Donna

Probelemi Sessuali Nella Donna | Sexy Shop Online | ÀmanthyPROBLEMI SESSUALI NELLA DONNA, Come per l’uomo, anche per la donna, la disfunzione sessuale è un problema che si manifesta durante qualsiasi fase del ciclo sessuale. 

E’ definita come un disordine del desiderio sessuale, dell’eccitazione, dell’orgasmo e/o dolore all’atto sessuale, che comporta disagio personale e un effetto negativo sulla salute e sulla qualità di vita della donna.

Quali sono le cause della disfunzione sessuale femminile?

Anche per la donna, la disfunzione sessuale può dipendere da un fattore fisico o psicologico.

  • Cause fisiche:  

parecchie condizioni fisiche e/o mediche possono causare problemi con l’attività sessuale. Tali condizioni possono includere per esempio il diabete, le malattie cardiache, le malattie neurologiche, gli squilibri ormonali, la menopausa, le malattie croniche (tipo le malattie renali o insufficienza epatica), l’alcolismo, l’abuso di droghe. Inoltre, anche gli effetti collaterali di alcuni farmaci (inclusi quelli antidepressivi), possono influenzare il desiderio e la funzione sessuale.

  • Cause psicologiche: 

tra queste riscontriamo per esempio lo stress, l’ansia (legati al lavoro e/o alla preoccupazione della prestazione sessuale), i problemi coniugali, la depressione, il senso di colpa o gli effetti di un trauma sessuale passato (come può essere una violenza).

PROBLEMI SESSUALI NELLA DONNA; Chi è affetto da disfunzione sessuale?

La disfunzione sessuale si può verificare negli adulti di tutte le età. 

Ovviamente al primo posto tra quelli più comunemente colpiti ritroviamo le persone anziane, derivante appunto dal declino della salute associato all’invecchiamento.

In che modo la disfunzione sessuale colpisce le donne?

Le problematiche più comuni legati alla disfunzione sessuale nelle donne riguardano:

  • Desiderio sessuale inibito
  • Incapacità di eccitarsi
  • Anorgasmia
  • Rapporti dolorosi

Per quanto concerne il desiderio sessuale inibito, questo comporta una mancanza di desiderio o interesse sessuale. Sono tanti i fattori che possono contribuire alla mancanza di desiderio, come per esempio i cambiamenti ormonali, i trattamenti medici (come la cura del cancro e la chemioterapia), la depressione, la gravidanza, lo stress, la noia da routine sessuale regolarmente sempre uguale, lo stile di vita, la cura dei figli.

Per quanto concerne l’incapacità di eccitarsi, questo comporta spesso una lubrificazione vaginale insufficiente. Tale incapacità può anche essere scatenata da un fattore di ansia o da una stimolazione inadeguata. 

Inoltre, anche alcuni problemi al flusso sanguigno vaginale e/o al clitoride possono contribuire ad accentuare i problemi di eccitazione.

Per quanto concerne l’anorgasmia, questa consiste nella mancanza dell’orgasmo. Tale problematica può essere causata dall’inibizione sessuale, dall’inesperienza, dalla mancanza di conoscenza e da fattori psicologici (come colpa, ansia, un trauma sessuale o un abuso passato). Ulteriori fattori che possono contribuire all’insorgenza dell’anorgasmia possono essere la stimolazione insufficiente, alcuni farmaci e malattie croniche.

Per quanto concerne i rapporti dolorosi durante il rapporto, questi possono essere causati da una serie di problematiche, che possono essere per esempio l’endometriosi, la massa pelvica, le cisti ovariche, la vaginite, la scarsa lubrificazione, la presenza di tessuto cicatriziale (dipeso per esempio da un intervento chirurgico o da una malattia a trasmissione sessuale). Ulteriori fattori posso essere psicologici, come l’ansia da prestazione, il vaginismo (che consiste in uno spasmo doloroso e involontario dei muscoli che circondano l’ingresso vaginale e che può verificarsi in donne che temono che la penetrazione sia dolorosa) e una precedente esperienza traumatica o dolorosa.

Come viene trattata la disfunzione sessuale femminile?

La gran parte dei casi di disfunzione sessuale femminile possono essere trattati andando a correggere i problemi fisici o psicologici sottostanti. 

Alcuni metodi possono essere per esempio:

  • Fornire istruzione. L’educazione sull’anatomia umana, sulla funzione sessuale, sui normali cambiamenti associati all’invecchiamento, nonché i comportamenti sessuali, possono aiutare una donna a superare le sue ansie riguardo alla funzione e alle prestazioni sessuali.
  • Migliorare la stimolazione. Questo può includere anche l’uso di materiali erotici (come sexy toys, video, libri ecc…), l’autoerotismo e i cambiamenti nelle routine sessuali.
  • Fornire tecniche di distrazione. Fantasie erotiche o non erotici, esercizi per i rapporti sessuali, musica, video o televisione possono essere usati per aumentare il rilassamento ed eliminare l’ansia.
  • Incoraggiare comportamenti non coitali. Effettuare attività fisicamente stimolanti (che non include i rapporti sessuali), come per esempio il massaggio sensuale, può aiutare a rilassare e ad aumentare la comunicazione tra i partner.
  • Ridurre al minimo il dolore. L’uso di posizioni sessuali che consentono alla donna di controllare la profondità della penetrazione può aiutare ad alleviare il dolore. I lubrificanti vaginali possono aiutare a ridurre il dolore causato dall’attrito e un bagno caldo prima del rapporto sessuale può aiutare ad aumentare il rilassamento.

PROBLEMI SESSUALI NELLA DONNA; La disfunzione sessuale femminile può essere curata?

PROBLEMI SESSUALI NELLA DONNA, Come per gli uomini, anche per le donne, il successo e/o l’insuccesso del trattamento per la disfunzione sessuale dipende molto dalla causa che sussiste sotto il problema. 

Ci sono ottime probabilità di successo per la disfunzione che è collegata a una condizione fisica curabile o reversibile. Ed anche le lievi disfunzioni correlate allo stress, alla paura o all’ansia spesso possono essere trattate con successo tramite una consulenza ed istruzione e/o tramite una migliore comunicazione tra i partner.

Quando dovrei chiamare il mio medico per la disfunzione sessuale?

Non esiste un momento ben specifico e preciso per sentire il parere di uno specialista. Ovviamente, se si verificano costantemente problemi di disfunzione sessuale, bisogna consultare il proprio medico per una valutazione e l’eventuale trattamento.

________

Ti è piaciuto questo articolo? Vorresti approfondirlo?

Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...