fbpx

Sadomasochismo… che cos’è questa fantasia?

Sadomasochismo… che cos’è questa fantasia?

Sadomasochismo … che cos’è questa fantasia? Esercitati a dondolare, accarezzare una donna, essere costretto … Da dove vengono queste piccole fantasticherie erotiche che ci disturbano (o no)? E dovrebbero essere provate?

Fatti legare

Dalle semplici manette che ci tengono alle sbarre del letto, alla versione più calda (ed elaborata) che è bondage, l’idea di essere completamente sotto controllo (BDSM) ci eccita al punto più alto.

Cosa dice di me.

In questa posizione prigioniera, facciamo completamente affidamento sull’altro.

È un modo di assumersi la responsabilità, una fantasia abbastanza comune tra le donne al potere, che troverebbero lì un modo (come qualsiasi altro) per scaricare la pressione.

Me ne rendo conto o no?

Se il desiderio è troppo forte, sì! Con un uomo di fiducia, se possibile, che farà in modo di staccarci da legata in caso di panico

Presa da 2 ragazzi

Ah, tutti questi maschi ai nostri piedi, pronti a fare di tutto (o più) per soddisfarci …

Cosa dice di me?

Se dubitiamo del nostro potere seducente o della nostra femminilità, incarniamo quello che tutti gli uomini vogliono! È un modo rassicurarci e un incubo, un difetto narcisistico.

Me ne rendo conto o no?

Tutto ovviamente dipende dalla nostra esperienza sessuale! Se decidiamo di essere (ultra) liberi per sempre o quasi, aggiungiamo questo filo al nostro arco di esperienza.

Se hai una sessualità piuttosto ordinaria, è meglio che rimanga una fantasia.

Svegliarsi potrebbe essere psicologicamente doloroso.

Sadomasochismo … che cos’è questa fantasia? Con una donna

Nella fantasmagoria collettiva, la relazione donna-donna è legata alla tenerezza e alla raffinatezza.

E siamo felici di immaginarci in un corpo a corpo morbido e sensuale.

Cosa dice di me?

No, non siamo necessariamente omosessuali e / o repressi!

Forse stiamo provando a dimostrare che non abbiamo bisogno di un uomo, specialmente se abbiamo relazioni complicate con loro.

O semplicemente per accedere alla nostra parte più femminile, in una relazione “uguale a uguale”.

Me ne rendo conto o no?

Niente è impedito! Una carezza, un bacio, un tocco … Sta a noi rispettare i nostri desideri reali e trovare i nostri limiti.

oscillante

Fare l’amore davanti al nostro uomo e vederlo prendere un’altra donna ci tenterebbe bene.

Da lì adr agire …

Cosa dice di me?

Come molti, faremmo bene a far deragliare un po ‘il nostro treno erotico, solo per risvegliare la fiamma che giace dormiente in noi (e in lui).

È anche un modo per controllare la sua temuta infedeltà (o la nostra).

Diciamo che non rischiamo nulla, poiché lo facciamo insieme!

Me ne rendo conto o no?

Stai attento, pericolo. OK, l’oscillazione è “alla moda”.

Non senza conseguenze.

Invece di stringere i legami, potrebbe benissimo causare l’effetto opposto.

Prima di prendere una decisione affrettata, ne parliamo con lui, impariamo a conoscere i forum … Se l’esperienza ci tenta sempre, iniziamo andando a bere qualcosa in un club … promettendo di guardare, e niente altro!

Sesso con (finta) violenza

Di questo è (davvero) un pò difficile parlare.

 Tuttavia, smettiamola con l’ ipocrisia: questa è una delle fantasie femminili più comuni!

Cosa dice di me?

Senza dubbio abbiamo ricevuto un’educazione troppo rigorosa, in cui abbiamo appreso che il sesso era “cattivo”. L’idea di essere violentata è un modo per farti sentire in colpa (“Non avevo nulla a che fare con esso, sono stato costretto a farlo!”)

Per esprimere i nostri desideri senza vergogna.

Un’altra traccia: se ti senti in colpa per qualcosa, questa fantasia si traduce in una forma di auto-punizione.

Me ne rendo conto o no?

 Bene, possiamo ancora giocarci sotto forma di un gioco di ruolo con tesoro, ma fai attenzione all’effetto boomerang: potremmo anche biasimarlo per averci maltrattati. Dai, questo, lo manteniamo nella pura fantasia, eh …

Sadomasochismo … che cos’è questa fantasia? La dominatrice

Lo ammettiamo: Ci immaginiamo perfettamente in una tuta di lattice, appollaiate su tacchi a spillo, uno di loro che schiaccia una natica cara, implacabilmente steso a terra. Brrrr!

Cosa dice di me?

Potremmo avere dei problemi di comunicazione con lui: lo incolpiamo per un motivo o per l’altro, ma non possiamo esprimerlo.

Improvvisamente, la nostra rabbia si riflette nella nostra immaginazione erotica.

Oppure ti senti come se non avessi il controllo della tua vita, ne sei schiavo.

Almeno lì, prendiamo le redini.

Me ne rendo conto o no?

Lì, è soprattutto il nostro uomo che dovremo mettere in discussione

Sodomia

Come molti, testeremmo bene questa pratica, ma l’idea di agire francamente ci scoraggia: ho intenzione di farmi male? E se fosse “sporco”?

Cosa dice di me?

Un po ‘come con la fantasia di stupro, senti il ​​bisogno di essere dominato.

È anche possibile che rifiutiamo l’idea di avere un bambino al punto, inconsciamente, di essere attratti da questa pratica “non riproduttiva”.

Me ne rendo conto o no?

Sì, se vogliamo davvero, e abbiamo un rapporto di fiducia con il nostro partner.

Per iniziare, preferiremo la posizione dell’Amazzone  per controllare la penetrazione e rassicurarci.

E procediamo senza intoppi, con una buona dose di lubrificante per evitare il dolore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *