SECCHEZZA VAGINALE

Secchezza Vaginale

SECCHEZZA VAGINALE CAUSE E RIMEDI

Quante volte avete sentito parlare di secchezza vaginale? Quanto ne sapete sull’argomento? La secchezza vaginale è un fenomeno che interessa una donna su tre di qualsiasi fascia d’età. Tuttavia le donne maggiormente interessate sono quelle in menopausa. Il fenomeno spesso è dovuto ad un calo degli estrogeni, gli ormoni femminili per eccellenza, che contribuiscono alla fertilità e al benessere vaginale.

Che cos’è la secchezza vaginale?

La secchezza vaginale è la scarsa lubrificazione delle pareti vaginali e può coinvolgere anche la vulva (secchezza vaginale esterna). Questa secchezza può causare disagio come prurito, irritazione e una sensazione di formicolio nell’area genitale, nonché dolore durante i rapporti sessuali (dispareunia).

Favorisce spesso la comparsa di infezioni ricorrenti delle vie urinarie, disfunzioni sessuali secondarie e ripercussioni significative sulla qualità della vita delle donne.

QUALI SONO LE CAUSE della secchezza vaginale?

Ci sono diverse cause che possono causare secchezza vaginale:

Insufficienza della quantità di estrogeni

È la causa organica più comune. Il volume e la viscosità della lubrificazione variano durante il ciclo mestruale, in seguito alla fluttuazione degli ormoni, in particolare degli estrogeni prodotti essenzialmente durante la fase di maturazione dell’uovo, quando non è ancora stato rilasciato dall’ovaio. Per questo motivo, durante le mestruazioni la capacità lubrificante si riduce notevolmente.

Anche durante la gravidanza, dopo il parto o durante l’allattamento, il processo di umidificazione vaginale può risultare alterato.

Inoltre, quando i livelli ormonali tornano alla normalità, il problema scompare.

Ma è in menopausa, quando la funzione ovarica cessa e i livelli di estrogeni diminuiscono notevolmente, che un’alta percentuale di donne mostra una perdita di umidità vaginale.

Questa mancanza di umidità nella vagina provoca un’alterazione che favorisce il rischio di infezioni e rende difficile il rapporto sessuale.

Normalmente, questo disagio diminuisce con l’aiuto di creme idratanti locali, che, se necessario, possono contenere estrogeni incorporati.

La vaginite è l’infiammazione dei tessuti vaginali.

Progetto Senza Titolo 2022 04 11T153951.300 | Sexy Shop Online | Àmanthy

E uno dei suoi sintomi è la secchezza. È abbastanza comune nelle donne in età fertile.

Il diabete

può causare una diminuzione delle secrezioni vaginali, specialmente nelle donne che hanno uno scarso controllo della glicemia. Questa perdita di lubrificazione può essere associata a due complicazioni: la neuropatia, che può diminuire la risposta alla stimolazione sessuale, e il danno ai vasi sanguigni, che limita il flusso sanguigno alla parete vaginale, diminuendo la quantità di flusso lubrificante.

Lo stress provoca un aumento del rilascio di cortisolo nel sangue.

Questo a sua volta produce uno squilibrio rispetto agli altri ormoni, che colpisce le secrezioni vaginali.

Il tabacco

interferisce con le funzioni estrogeniche e quindi può diminuire la lubrificazione vaginale.

Un effetto simile può essere prodotto dall’azione dell’alcol e della marijuana.

Alcuni farmaci ormonali, come i contraccettivi (soprattutto quelli con bassi livelli di estrogeni) o i farmaci usati per il cancro al seno, alle ovaie o all’utero, possono causare secchezza vaginale.

Gli antidepressivi triciclici, alcuni farmaci antiulcera o alcuni farmaci antipertensivi possono avere una ridotta secrezione vaginale come effetto collaterale.

Altri farmaci che possono causare anche questo problema sono gli antistaminici, usati nel trattamento delle allergie e molto comuni nella formulazione di farmaci indicati per il raffreddore

Secchezza vaginale e rapporti sessuali

lubrificanti vaginali:

Esistono numerosi lubrificanti vaginali sul mercato. Questi prodotti sono progettati per essere utilizzati appena prima o durante l’attività sessuale.

Assicurati di leggere le etichette e di scegliere prodotti a base d’acqua/solubili in acqua o a base di silicone.

Sono disponibili prodotti a base di petrolio, ma possono danneggiare il lattice nei preservativi o nei diaframmi, rendendoli inefficaci.

L’olio può anche fungere da rifugio per i batteri nella vagina e causare infezioni. Evita anche la vaselina e l’olio per bambini

I lubrificanti sono disponibili in preparazioni standard, aromi commestibili e liquidi di riscaldamento.

Tieni presente che alcuni prodotti sono più delicati sui tessuti vaginali rispetto ad altri e potresti voler evitare un lubrificante che contenga qualsiasi tipo di estratto, profumo o colore di erbe.

Questi prodotti possono essere acquistati sul nostro sexy shop online se sei preoccupata per la tua privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...