Sesso e Cibo

Fragola | Sexy Shop Online | Àmanthy

Sesso e Cibo: Esiste un legame molto profondo tra cibo e sesso. Vi sono allusioni sufficienti tra l’uno e l’altro nel nostro inconscio e nelle nostre tradizioni culturali per tra l’uno e l’altro nel nostro inconscio e nelle nostre tradizioni culturali per capire come i piaceri della gola e quelli della sessualità siano da sempre legati. Non è un caso che le pubblicità dei prodotti alimentari facciano esplicito e continuo riferimento al sesso – ‘Fate l’amore con il sapore’ vi dice niente?

Cibo e Sesso! Parenti?

Cibo e sesso sono parenti stretti, che non solo si combinano bene insieme – personalmente ritengo che cucinare con il partner sia uno dei preliminari più eccitanti, soprattutto se accompagnato da una buona bottiglia di vino, e che mangiare con qualcuno possa essere un atto molto intimo e sensuale – ma che hanno anche molto in comune! Intanto, entrambi rappresentano piaceri intensi e appaganti, alla portata di tutti. 

Aspetti Simbolici

In secondo luogo, ad entrambi si possono attribuire due aspetti simbolici fondamentali nella nostra cultura: la socialità, poiché si mangia e si fa sesso con altre persone (e non a caso l’atto di mangiare da soli, così come quello di masturbarsi, sono spesso mal visti); l’autocontrollo, poiché non possiamo fare sesso o mangiare in tutti i momenti, in tutti gli ambienti, insomma, quanto vorremmo, e viviamo in costante tensione tra libertà d’espressione e repressione, pulsione e controllo.

Chi mangia tanto ha carenze d’affetto

A volte l’uno diventa sostitutivo dell’altro, e allora si dice che ‘Chi mangia tanto ha carenze d’affetto‘. Alcuni sessuologi ritengono che ci siano parecchie correlazioni tra il modo in cui le persone fanno sesso e le loro scelte e abitudini alimentari, che possono cambiare proprio in funzione dello stato di benessere emotivo e sessuale. Ci basti pensare che quando viviamo un rifiuto o un abbandono, può succedere qualcosa nel nostro modo di mangiare. Ci trascuriamo, non ci occupiamo più di noi, chiudiamo con il mondo e con le cose da ingerire, così dimagriamo oppure cerchiamo consolazione proprio attraverso ciò che possiamo addentare, mangiare, ingoiare e allora mettiamo su qualche chilo. L’intimità ci riempie e ci alimenta. Così fa il cibo, che ne è il più vicino sostituto simbolico.

Sesso e Cibo Sex and The City

Ma torniamo a noi. Dall’effetto afrodisiaco al coinvolgimento durante l’atto sessuale, il cibo può trovare moltissimi utilizzi diversi e divertenti in un letto. Penso a Samantha di Sex and the city, che aveva la salsa wasabi dove nessuno dovrebbe avere la salsa wasabi, nella scena ormai cult del body sushi. Penso a quell’amico  che ha dovuto giustificare ai suoi genitori un corredo matrimoniale imbrattato di Nutella, una scena piuttosto ironica a ripensarci. Ma senza spingersi così oltre, tutti abbiamo provato a giocare almeno una volta con la panna montata! Anche perché la panna spray sembra inventata apposta per il sesso (c’è qualcuno che la usa per scopi diversi?!).

Ricerche e Studi!

Ricerche e studi sostengono che i cibi che più di altri azzerano i freni inibitori senza provocare effetti collaterali come sonnolenza e mal di stomaco – perché, diciamolo, dopo una mangiata di un certo tipo e magari una bottiglia in due, si va a nanna con al massimo un pac pac sulla spalla – sarebbero: gli asparagi, le mandorle, l’avocado, lo zenzero, e i più tradizionali cioccolato fondente e peperoncino.

Da evitarsi, invece, proprio gli alcolici che, per quanto compagni ideali dei rendez-vous amorosi, distendono gli animi e anche tutto il resto.

Sesso e Cibo A Letto con il Cibo

Nel letto, invece, il cibo è ideale quando è piccoloporzionatofacile da imboccare al partner – fragole col cioccolato, ad esempio, cubetti di frutta; oppure quando è spalmabile, e ci permette di trasformare il corpo del partner in un vassoio dal quale leccare, mangiare. Ma, come sempre, le precauzioni non sono mai troppe. Ecco quindi i miei ormai consueti consigli da nonna apprensiva.

Esempi

  • Ad esempio, la nostra amata panna spray, fantastica e comoda, resta un latticino. Usatela, ma ricordatevi che la temperatura del corpo – molto hot, me lo auguro per voi – rischia di pastorizzarla… e l’odore non è esattamente quello di un dessert. Basta saperlo e non rimanete apparecchiati troppo a lungo prima di farsi una doccetta.
  • Per le donne, sappiate che lo zucchero nutre (letteralmente) la candida. Quindi se decidete di farvi cospargere la vagina di miele bevande zuccherine prima di farvi praticare un cunnilingus, ricordatevi che potreste ritrovarvi con una spiacevole infezione. Diteglielo al/alla vostro/a partner che siete già dolci da voi!
  • A chi usa ortaggi come zucchinecarote banane consiglio vivamente di sostituire tutto con un fantastico vibratore . Non solo perché è più igienico, ma anche perché il rischio che si spezzino è reale. Del tutto sconsigliati, comunque, per una stimolazione anale, meglio usare quello adatto, uno stimolatore che sia per il punto G o per l’ano poco importa, BASTA CHE VIBRI . Non avendo una base larga che permetta di ancorarli, l’effetto Houdini è dietro l’angolo… anzi, dietro al pertugio! Ed è estremamente spiacevole spiegare certi tipi di sparizioni al personale del pronto soccorso. Quindi uno stimolatore prostatico per lui è perfetto.

‘Chi mangia da solo si strozza’

Al momento, se è pur vero che ‘Chi mangia da solo si strozza’, l’autoerotismo è un buonissimo sostituto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...