SHIBARI: L’ARTE GIAPPONESE DI SHACKLING

A 2019 08 14 | Sexy Shop Online | Àmanthy

SHIBARI: L’ARTE GIAPPONESE DI SHACKLING

SHIBARI: L’ARTE GIAPPONESE DI SHACKLING: Shibari o bondage giapponese. L’arte erotica di legare viene utilizzata per creare un’opera d’arte. Originariamente utilizzato come tecnologia militare, ora si svolge nelle camere da letto

La differenza con la schiavitù classica? Non hai l’obiettivo di renderti immobile.

La schiavitù non è priva di pericoli. Quindi è successo che ci sono stati morti

. Ora ti stai chiedendo come puoi morire in un gioco così “innocuo”.

Sono soprattutto persone inesperte che stringono un po ‘la corda

Ciò porta a tagli e piccole micro-fratture delle ossa.

Nell’aprile 2019, una giovane donna in Svizzera è morta a causa di lesioni alla tecnologia. Il suo amante era inesperto, quindi la corda le chiuse la gola.

Chi osa dovrebbe prima familiarizzare con la tecnologia.

Aiuta anche a identificare una parola sicura.

Questo può essere chiamato in una situazione pericolosa in modo che l’azione venga immediatamente interrotta.

Usa una corda che è comoda e non provoca irritazione.

Assicurati che la regione del collo rimanga libera.

Altrimenti ci possono essere rapidamente conseguenze negative! Se ti senti eccitato e vuoi provarlo, vai avanti! Ma leggi una guida per informazioni.

Senti la tua strada lentamente e non superare i tuoi limiti!

Kinkster o no, c’è una buona probabilità che tu abbia sentito parlare di “Shibari”, Bondage il giapponese.

Forse hai perlustrato immagini di questa pratica sensuale, per molti una pratica spinta e forse anche un tabù per noi occidentali.

Come sempre la disinformazione porta a un immagine distorta di quello che effettivamente è la pratica in se. In questo articolo vi spieghiamo in 5 punti l’essenziale per conosce lo Shibari.

La cultura dello shibari ha radici molto antiche. Nelle tradizionali cerimonie religiose giapponesi è sempre stato usuale includere corde e legamenti per simboleggiare il collegamento tra l’umano e il divino.

Lo hojojutsu si perfezionò nel XV secolo, utilizzato dalla polizia e dai samurai come forma di prigionia, e come tale rimase fino al XVIII secolo. Allora le risorse di metalli scarseggiavano, mentre in compenso abbondavano le funi di canapa e iuta: così spesso i prigionieri non venivano rinchiusi in una prigione, bensì venivano semplicemente immobilizzati con una corda.

La polizia giapponese continua a portare nei propri furgoni un fascio di corda di canapa.

La legatura entrò nell’immaginario erotico giapponese nel periodo Edo (1600-1860) attraverso le cosiddette seme-e,

un particolare tipo di ukiyo-e, che rappresentavano scene di costrizione. Sul finire dell’epoca Edo, nacque Seiu Ito, considerato il “padre del kinbaku”. La sua fotografia e la sua pittura, ispirate dalle scene di costrizione presenti nel teatro kabuki, e prodotte per la maggior parte negli anni ’30 del XX secolo, influenzarono tutta la successiva generazione di kinbakushi.

Il Kinbaku divenne molto popolare in Giappone negli anni 1950 grazie a riviste quali Kitan Club e Yomikiri Romance, che pubblicarono le prime foto nude di bondage.

L’obiettivo dello Shibari utilizzato a fini sessuali è quello di aprire energia erotica attraverso l’ascolto e l’atmosfera rituale, che comprende un mix di meditazione, erotismo e tecnica.

Lo Shibari è nato in Giappone come una forma di incarcerazione fra il 1400 e il 1700: in quei tempi, la polizia e i samurai lo usavano come forma di prigionia. La corda, di canapa o bambù, da 8 o 6 millimetri di spessore, assolveva a molti compiti e non veniva utilizzata solo per legare i prigionieri o per fissare l’armatura, ma anche per fissare la sella o per impastoiare i cavalli. Alla fine del 1800 e agli inizi del 1900 si sviluppò una nuova forma di Hojo-justu che fu chiamata Kinbaku, ovvero “arte della legatura erotica”.

Il concetto di posizionare i nodi per stimolare i punti anatomici di pressione deriva dallo Shiatsu.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...