Squirting piacere al femminile

Squirting | Sexy Shop Online | Àmanthy

Squirting piacere al femminile

Squirting piacere al femminile: Cosa è davvero lo squirting? Come fare per raggiungerlo? Come avviene? Perché questo fenomeno eccita tanto gli uomini?  Oggi proveremo a saperne di più…

Squirting | Sexy Shop Online | Àmanthy

Significato:

Il termine proviene dall’inglese e si traduce con “fontana“. Ed è proprio quella fontana a stimolare la nostra fantasia, e quella dei nostri partner, alla ricerca di quello che sembrerebbe essere il picco del piacere femminile.

Squirting piacere al femminile: Numeri:

Dal sito dell’istituto di sessuologia clinica di Roma, sembrerebbe che sulla totalità della popolazione femminile, le donne che squirtano siano una percentuale che va dal 10 al 40%.

Squirting piacere al femminile; Da dove arriva e che cos’è:

Il liquido dello squirting non proviene dalla vagina, ma dall’uretra. La sua natura sembra che sia per il momento sconosciuta.

Ecco quanto precisa l’istituto di sessuologia clinica:

“L’esatta natura del fluido, come detto in precedenza è ancora dibattuta, infatti, sono diverse le ipotesi sulla sua origine:

Iperlubrificazione vaginale;

Secrezione delle ghiandole di Bartolino;

Secrezione delle ghiandole di Skene;

Secrezione della prostata femminile;

Emissione involontaria di urina dovuta ad un iperfunzionamento del muscolo detrusore.”

Quindi, nonostante molti passi in avanti siano stati compiuti negli ultimi anni nello studio e nell’approfondimento delle ipotesi riguardo questo fenomeno, resta ancora molta strada da compiere per comprenderne l’effettiva natura ed origine.

Quello che sappiamo oggi con certezza è che lo squirting, per chi lo sperimenta, rappresenta un fenomeno spesso involontario e strettamente correlato a un orgasmo particolarmente intenso.

Cosa ovviamente molto gradita dai maschietti.

Squirting piacere al femminile, consigli:

Per prima cosa, anche se vi sembrerà scontato, bisogna respirare. Non c’è cosa peggiore di avere  l’ansia di raggiungere il piacere.

L’orgasmo, non è un traguardo da tagliare, ma un momento di puro piacere che ci attraversa come una scarica elettrica.

L’eiaculazione è solamente una sua conseguenza, ma in nessun caso deve diventare un’ossessione. Se no, sarà praticamente impossibile raggiungerla!

Che siate sole o con il vostro partner, la parola d’ordine è: ” Godersi il momento”.

Tutte noi possiamo fisicamente raggiungere lo squirting. Questo può accadere solamente se ci sentiamo bene con il nostro corpo e non abbiamo la sensazione di essere giudicate.

Se non si riesce a squirtare non bisogna sentirsi diverse o difettose.

Come si raggiunge lo squirting?

Benché in molte la vorremmo avere, non c’è ne una regola ne una formula magica per squirtare.

Tuttavia sappiamo che tutto parte dalla stimolazione clitoridea.

Prima che con il partner, potete provare da sole con la masturbazione. Lo squirting, infatti, è difficile da raggiungere con la penetrazione, ma è più facile ottenerlo  con la stimolazione manuale.

A dover essere stimolato è il punto G (complesso clitoro-uretro-vaginale), e questa stimolazione sollecita direttamente la vescica, che favorisce tutto il processo.

Stendetevi a pancia in su, rilassatevi e incominciate a toccarvi con le dita le pareti frontali della vagina.

Rimanete tranquille perchè la sensazione che proverete sarà quella dii farsi “la pipì addosso”. E bene, sarà a questo punto che sarete vicinissime al traguardo quindi:lLasciate che il vostro corpo segua la corrente, rilassatevi e lasciatevi travolgere.

Squirting piacere al femminile, consigli per gli uomini:

Cari uomini, anche se è una meta molto ambita sappiate che a differenza dell’eiaculazione maschile, lo squirting  non è una cosa cosi automatica. La  pratica è il modo migliore per riuscire a condurre la vostra partner allo squirting.

Per riuscire a far squirtare una donna bisogna innanzi tutto trovare il punto G.

Questo” magico bottoncino” si trova ad una profondità di circa 5/6 cm sulla parete anteriore della vagina.

Per trovarlo bisogna inserire due dita e stimolare un po tutta la zona.

Il punto G è formato da un tessuto che ricorda i corpi cavernosi del pene.

Prima di riuscire a sentirlo dovrai massaggiare bene e con insistenza quell’area, fino a che non percepirai un bozzetto che piano piano inizierà ad ingrossarsi.

Dovrai fare pratica prima di riuscire ad individuarlo con facilità perché la sua posizione varia da donna a donna e anche la sua sensibilità allo stimolo.

Ricordati: tutte le donne possono squirtare, ma non tutte hanno la capacità di lasciarsi andare per farlo.

I PRELIMINARI SONO FONDAMENTALI:

Fai sdraiare la tua partner a pancia in su e allargale le gambe. Accarezzala delicatamente, quasi sfiorandola, vicino al clitoride e poi fai scivolare la mano più in basso, vicino all’entrata della vagina. Ripeti più volte.

Non avere fretta e non metterle fretta…

Utilizza la lingua, baciala, leccala, succhiala!

Lubrifica bene l’indice e il medio della mano e penetrala delicatamente.

Se è ben lubrificata naturalmente, è pronta per la stimolazione del punto G. Stimola con decisione la zona a circa 5/6 cm di profondità e aspetta di sentirlo emergere dal suo nascondiglio. Ci vorrà un po’ di tempo.

Ora piega le dita leggermente all’insù come a formare una piccola conchetta.

Il movimento esatto da fare è questo:

  • Muovi la mano dal basso verso l’alto
  • Contemporaneamente muovi le dita come se volessi dire “vieni qui”

Ascolta sempre come lei reagisce a tutti questi nuovi stimoli.

E’ un esercizio che dovete fare insieme volta dopo volta, orgasmo dopo orgasmo.

 

Amiche, siamo curiose: siete mai riuscite ad arrivare all’eiaculazione femminile?

Cosa avete provato con lo squirting? È stata una sensazione piacevole o vi ha spaventato perdere totalmente il controllo del vostro corpo?

Riuscite ogni volta che avete un orgasmo a toccare questa vetta di piacere?

Fatecelo sapere nei commenti!

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...