fbpx

Top guida all’orgasmo femminile

Top guida all’orgasmo femminile: L’orgasmo femminile è uno dei fenomeni ancora più sconosciuti della sessualità umana ed è proprio il suo essere tuttora  misterioso a renderlo più affascinante.

L’uomo, infatti, nella maggioranza dei casi, non ha difficoltà a raggiungere il piacere, quando parliamo della donna invece, la situazione è più incerta.

Top guida all’orgasmo femminile; ogni donna un universo

Ogni donna è un universo a se e proprio per questo motivo gli orgasmi femminili e le loro manifestazioni possono essere molto diversi.

Abbiamo per esempio; donne che soffrono di anorgasmia( che possono, comunque,  attraverso la masturbazione e l’uso di un vibratore imparare a raggiungere l’orgasmo).

Alcune che raggiungono l’orgasmo unicamente dalla stimolazione del clitoride, donne che hanno orgasmi multipli.

Donne che  addirittura provano sensazioni così intense da perdere i sensi.

Quindi ci troviamo davanti ad un mondo variegato e privo di certezze.

Che cos’è l’orgasmo femminile

L’orgasmo è l’esplosione di piacere che il corpo sperimenta a seguito di una stimolazione sessuale, fisica o mentale, e si manifesta con la contrazione ritmica dei muscoli pelvici.

L’orgasmo femminile è stato a lungo ignorato nella storia per diversi motivi, primo fra tutti il fatto che non è evidente come l’eiaculazione maschile. Per moltissimo tempo l’immenso piacere femminile è stato considerato la cura per l’isteria, come vi abbiamo raccontato qui: L’evoluzione dei sex toys

Orgasmo femminile in più fasi:

L’eccitazione: 

Fisicamente è caratterizzata da un aumento delle dimensioni del clitoride, delle piccole labbra, della vagina e dei muscoli che la circondano, e dell’utero.

In questa fase, la cui durata può variare da pochi minuti a, addirittura, ore, i capezzoli si induriscono, il seno aumenta di dimensioni e le pareti vaginali rilasciano più fluido.

Plateau

Il clitoride si trasforma nell’ organo più sensibile e le ghiandole di Bartolini,  situate ai lati dell’apertura vaginale producono abbondante  lubrificazione.

Mentre un terzo dei tessuti della vagina si gonfia  il diametro di ingresso si riduce a causa della tensione del muscolo pubococcigeo.

L’allenamento di questo muscolo è fondamentale per il controllo e l’aumento di intensità degli orgasmi (oltre ad apportare una serie di benefici alla nostra salute, non solo sessuale). Proprio come potete leggere qui: l’importanza del pavimento pelvico

Gli allenamenti di questi muscoli e del pavimento pelvico possono essere effettuati con diversi toys e presidi medici, scoprili qui.

L’orgasmo femminile

Questa fase cambia da donna a donna si può provare un orgasmo di intensità variabile, a seconda della situazione in cui ci si trova, altre variabili sono il livello di eccitazione che si è raggiunto e la situazione mentale.

Fase post orgasmica

In questa fase i muscoli si rilassano e la pressione sanguigna decade.

Ci sono donne che in questo momento diventano iper sensibili in certi punti tanto da non poter proseguire la stimolazione e molte altre che potrebbero andare avanti ad oltranza.

Top guida all’orgasmo femminile quanti se ne possono avere?

Un orgasmo unico può essere altrettanto appagante o anche più di una serie di orgasmi multipli.  Quantità non vuol  dire qualità.

Gli orgasmi multipli si possono raggiungere in differenti modi; alcune donne li provano con una piccola pausa tra uno e l’altro, altre cambiando la zona erogena stimolata.

Suggerimento: 

La maggior parte delle donne è multiorgasmica. Quindi, la prossima volta che raggiungi il massimo piacere, prova a non cedere a quel pur tanto dolce momento di abbandono, sii avida, esplora il tuo corpo, prova a superare un piccolo fastidio iniziale e ci sono ottime probabilità che verrai ricompensata con una serie di picchi di piacere consecutivi.

Le manifestazioni dell’orgasmo femminile

La mia partner avrà raggiunto l’orgasmo? Avrà finto? Questi sono i principali dilemmi degli uomini, avvallati dal fatto che a differenza della manifestazione dell’orgasmo maschile (eiaculazione) quello femminile non ha manifestazioni così chiare.

Ci sono donne che urlano, donne che arrosstiscono, donne più silenziose. Spesso anche le donne davanti ad una discreta permane sessuale del partner se non hanno raggiunto l’orgasmo sono portate a fingere per non dispiacerlo.

Squirting, eiaculazione femminile:

Alcune donne hanno la capacità di produrre un liquido in seguito a quello che viene definito orgasmo da punto G ve ne abbiamo parlato a lungo qui

 Le donne che sono in grado di eiaculare, riferiscono di provare un piacere straordinario quando succede. Un orgasmo molto intenso che dà origine alla fuoriuscita di un liquido trasparente, incolore e inodore, probabilmente prodotto dalle ghiandole di Skene.

in questo caso l’uomo può essere davvero sicuro che la donna abbia raggiunto il massimo appagamento.

Top guida all’orgasmo femminile, tipi di orgasmo

Risale a Sigmund Freud una distinzione ancora usata tra orgasmo clitorideo e vaginale.

Il primo, secondo Freud, sarebbe un orgasmo più acerbo, appannaggio delle giovani donne ancora sessualmente immature, mentre una prova di essere passate all’età adulta sarebbe il raggiungimento di un orgasmo vaginale, ovvero un orgasmo ottenuto attraverso la penetrazione da parte di un uomo.

Ma questa teoria è stata messa in discussione in tempi relativamente recenti, quando ci si è resi conto che l’orgasmo durante il rapporto è decisamente più difficile da provare per una buona parte delle donne (probabilmente la maggioranza). E che una buona parte di questa maggioranza addirittura non lo raggiunge mai durante l’amore.

Si è poi fatta strada l’idea che l’orgasmo sia in realtà uno solo e che cambi semplicemente il modo in cui viene innescato, a seconda della zona erogena che viene stimolata.

Orgasmo clitorideo

Il clitoride è un organo meraviglioso, le cui ramificazioni sono ben più ampie di quel piccolo bottone che vediamo esternamente e si propagano ai lati delle piccole labbra. Per questo, oggi, si tende a far risalire l’origine dell’orgasmo, anche di quello cosiddetto vaginale, al clitoride. Si pensa infatti che le pareti della vagina, non essendo dotate di terminazioni nervose, non possano trasmettere sensazioni. Mentre la stimolazione del cosiddetto punto G viene fatta coincidere con una stimolazione indiretta del clitoride appunto.

Migliori vibratori per il clitoride:

Layons Sweet sensation

Oron

Nara

Fi Fi

Orgasmo Vaginale:

Non siamo medici e non sta a noi dire se esista o meno. Certo è che le pareti della vagina non sono dotate di particolari terminazioni nervose ed è quindi più probabile che l’orgasmo vaginale sia da ricondurre, di volta in volta, a quello clitorideo o a quello del punto G.

L’orgasmo anale

Esiste sia per la donna che per l’uomo. Negli uomini attraverso la stimolazione anale si raggiunge la prostata, Per le donne il piacere è legato al fatto che l’ano è una zona super ricca di terminazioni nervose e come tale risponde alla stimolazione inviando segnali di piacere al cervello.

Consiglio:

Da provare doppia stimolazione, penetrazione anale e stimolazione clitoridea contemporaneamente.

Top guida all’orgasmo femminile quando non si raggiunge

Ci sono delle condizioni e problematiche che impediscono di raggiungere l’orgasmo tra queste:

Anedonia

È una generica incapacità di provare piacere, non solo in seguito a stimoli di tipo sessuale, ma in contesti più generici, come mangiare, dormire, ascoltare la musica

Anorgasmia

Indica l’incapacità di raggiungere l’orgasmo (quindi non quella di provare piacere) e può essere primaria, quando è presente da sempre, o secondaria, quando sopravviene in un secondo momento (spesso a seguito di un evento traumatico).

Disordine ipoattivo del desiderio sessule

Si verifica quando il nostro desiderio sessuale cala a livelli patologici e non siamo più in grado di rispondere alla stimolazione fisica del partner. È una patologia spesso legata all’uso di medicinali, a fasi della vita, magari dolorose o di cambiamento (come la menopausa, per esempio).

Top guida all’orgasmo femminile Come faccio a raggiungerlo?

Allenati: Gli esercizi del pavimento pelvico sono validi per tutte le donne (e gli uomini) per aumentare il desiderio e la capacità di provare piacere, è scientificamente provato.

Masturbati Il 90% delle donne si masturba, ma questo numero dovrebbe salire al 100% delle donne che vogliono raggiungere il massimo piacere sessuale. Perché, come abbiamo ripetuto più volte, masturbarsi è il modo migliore di conoscere il proprio corpo e il proprio piacere.

Gioca con i tuoi toy fedeli alleati, ce ne sono per tutti i gusti su www.amanthy.com!

Goditi l’amore quindi, e arriverà anche il piacere. Orgasmico !

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *